Anche in tempi di Covid 19 non dobbiamo dimenticare che tra i nemici più insidiosi del benessere e della salute dell’anziano ci sono le cadute. Dal 5 al 10% di chi cade riporta un trauma cranico, il 6% una frattura, l’1% si rompe il femore, episodio che aumenta del 30% il rischio di morte ad un anno dall’incidente. Fino al 73% di chi cade sviluppa una sindrome ansiosa depressiva e tende ad isolarsi. “Si cade per debolezza muscolare, disturbi dell’andatura e posturali, l’uso di ausili usati impropriamente e per problemi di vista, per artrosi, disabilità, depressione e demenza” spiega Niccolo’ Marchionni, ordinario di geriatria all’università degli Studi di Firenze. “La rottura del femore è particolarmente pericolosa nell’anziano – spiega il presidente della Sigg Giovanni Paolisso – perché l’operazione che ne consegue è piuttosto cruenta ed è causa di un’aumentata fragilità a livello cerebrale, che può avere conseguenze non solo a livello fisico ma anche cognitivo e psicologico”.
Dunque l’imperativo categorico è evitare le cadute, eliminando tutti i rischi, perlopiù nascosti in casa, che possono provocare una perdita di equilibrio. Ecco come.

1. Evitare di assumere benzodiazepine, usate comunemente per dormire. Agiscono sul sistema nervoso centrale e sono una formidabile causa di cadute, spiega Marchionni

2. Prima di alzarsi dal letto, rimanere seduti qualche secondo finchè non ci si sente sicuri

3. Usare scarpe comode con tacco basso possibilmente antiscivolo

4. Fare attività fisica, perché – oltre a tutti i benefici che comporta sia alla muscolatura che alle ossa che all’umore – rinforza anche il nostro equilibrio. Mantenere efficienti i muscoli significa essere più saldi nei movimenti

5. Eliminare tappeti e tappetini, soprattutto in bagno

6. Illuminare la casa, di giorno aprendo le tende, di notte usando luci forti (che fanno anche bene all’umore)

7. Far installare maniglioni vicino al water e alla vasca. Nel caso si abbia una doccia, usare tappetini antiscivolo e se ci si sente insicuri usare uno sgabello

8. Se ci sono scale, far installare un corrimano ed illuminarle perfettamente

9. Farsi controllare periodicamente la vista e l’udito

10. Togliere dal pavimento cavi fili, scatole o altri oggetti

11. No a troppa cera sui pavimenti! Può far scivolare anche la persona più salda del mondo…

 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui