Con un “menù” caldo e freddo, la vacanza invernale finalmente ritorna: possiamo sceglierla e prenotarla facendo attenzione alle regole anti-Covid e alle destinazioni. Nel caso della montagna, sarà l’Italia la meta privilegiata. Nove connazionali su 10 la preferiscono già per le ferie di Natale, secondo le previsioni di Federalberghi che dava le prenotazioni per le località alpine e appenniniche in linea con quelle pre-pandemia. Questo prima dell’ultima stretta legata alla risalita dei contagi. La ripresa del traffico aereo, d’altro canto, che per Eurocontrol potrebbe salire fino al 90% dei livelli pre-Covid, potrebbe spingere altri italiani verso i 6 corridoi aperti per decreto e quelli eventualmente decisi  in base alla mappa dei contagi, alla ricerca di qualche meta più calda, spiagge esotiche soprattutto.

Sciare col green pass Funzionano gli impianti dei comprensori sciistici, dove a differenza dello scorso anno sarà utilizzabile lo ski-pass, ma è richiesto anche un altro documento: il green pass, necessario per salire su funivie e transitare negli spazi chiusi (come le stazioni di partenza e arrivo), che hanno una capienza ridotta all’80%. Non va esibito, invece, nel caso di seggiovie senza copertura. E finché non si arriva sulle piste, anche indossare la mascherina è obbligatorio, assieme al casco per i minorenni. Nel rispetto della normativa anti-Covid e delle ultime decisioni del governo (alle quali rimandiamo per gli aggiornamenti), ci si può divertire sulla neve, ma non solo. Perché la montagna è sci e rifugi, ma anche benessere, passeggiate con gli scarponi o con le ciaspole, andar per borghi e castelli, mangiare bene.

Partiamo dal Piemonte imbiancato. Da non perdere, specie con bambini al seguito, i baby fun park di Sansicario e di Sauze d’Oulx: un paradiso per appassionati di sci e snowboard con 800 maestri e 14 scuole presenti nel comprensorio. Nelle varie località della via Lattea, chi non disdegna un buon piatto tipico ha a disposizione 30 rifugi in quota da leccarsi  baffi. Nella vicina Valle d’Aosta segnaliamo  Pila, da cui si può visitare comodamente la città capoluogo; in Lombardia quantomeno il Passo del Tonale. Tutte destinazioni contenute nel catalogo inverno/primavera Viaggiare da soci di Robintur (vedi box). Per recuperare il piacere di stare insieme, niente di meglio delle comunità montane come quella Magnifica (si chiama così) di Fiemme, ospitata nel palazzo storico di Cavalese, tornato al suo antico splendore.

Il Trentino è punteggiato di località sciistiche celeberrime, come Marilleva e Madonna di Campiglio, Predazzo e Cavalese, San Martino di Castrozza e Moena. Di palazzo in castello, sono una decina almeno quelli da ammirare, cominciando dal Castel Thun, il più bello, immerso fra i meleti dalla val di Non. Per le esperienze più sensoriali c’è la Strada dei formaggi delle Dolomiti, tra Caprino di Cavalese, Puzzone di Moena, Cher de Fascia e altre delizie come il Primiero di Malga che sa di pascolo di altura.

Il catalogo neve, da qui alla primavera I soci Coop possono trovare offerte e tariffe a loro dedicate sull’edizione inverno/primavera del catalogo Viaggiare da soci. Lo si può facilmente ritirare nelle agenzie Robintur e Viaggi Coop, o anche consultare sul sito www.robintur.it alla pagina Cataloghi. Le partenze e i periodi per le località di montagna sono i seguenti: per la Val di Fassa, la Val di Fiemme e la Val di sole, da dicembre ad aprile; per la Valle d’Aosta, da gennaio a marzo; per le località di Piemonte, Lombardia e Abruzzo, da gennaio a marzo.

 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) forniti dall’utente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (il nominativo dell’Utente sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggono il commento). L’indirizzo e-mail potrà inoltre essere trattato per informare l’utente su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (es. risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, ecc.).

I dati personali forniti dall’utente saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui l’articolo selezionato sarà pubblicato sul sito web.

La base giuridica di tale trattamento è connessa alla volontà dell’utente di lasciare un suo commento ad un articolo selezionato ed esplicitare pubblicamente le proprie opinioni (v. art. 6, par. 1, lett. b, GPDR, esecuzione di un contratto di cui l’Utente è parte o esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso).

I dati personali dell’utente saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o da altri soggetti legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

L’utente ha il diritto di ottenere da Editrice Consumatori Società Cooperativa, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando Editrice Consumatori Società Cooperativa ai recapiti quivi indicati.

Qualora l’utente ritenga che il trattamento dei suoi dati personali avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

Per visualizzare l’informativa integrale sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui