Sgombri.jpgUno scatto di fantasia farà del nostro cenone uno sfoggio di originalità. Lontano dalle tradizioni imposte e (re)imposte. Con questo sgombro (che tra l’altro è un pesce economico e pieno di virtù) trasformerete la vostra cucina in un ristorante stellato, grazie a Fabrizio Mantovani, chef a Faenza che usa solo prodotti  di stagione.

Ingredienti per 4 persone:
4 sgombri da 200 gr. cadauno, 3 patate, 2 cipolle, 1 carota, 1 costa di sedano, 10 gr. di cannella, 10 castagne, 6 foglie di alloro, 4 spicchi di aglio, olio evo, sale e pepe qb, 1 limone.

Procedimento
Creare un brodo vegetale con acqua, 1 cipolla vestita a mezzo, 1 costa di sedano, 1 carota, fare bollire per un’ora in acqua bollente. Tritare la cipolla, riporla al fuoco in olio caldo. Buttare le patate pulite a rondelle. Fare rosolare. Stufare per 35 min con il brodo vegetale.
Una volta stufate, passare al mini-pimer con un mestolo di brodo vegetale, fino a raggiungere una crema. Incorporare la cannella e lasciarla in infusione 3 ore. Aggiustare di sale e pepe. Tagliare la buccia delle castagne con un coltello e poi bollirle in acqua. Pulire gli sgombri e riporli in una casseruola da forno, con uno spicchio di aglio vestito, 1 fetta di limone, 1 foglia di alloro all’interno della pancia. Irrorare di sale, pepe e olio qb. Mettere in forno a 180 gradi per 15 min. Fare riposare fuori dal fuoco. Sbucciare le castagne. Togliere la cannella dalla crema di patate e disporre un cucchiaio per ogni piatto. Mettere sopra lo sgombro, le castagne pulite e un olio aromatizzato.

dicembre 2015 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *