L’attenzione alla sicurezza e alla qualità rappresenta per Coop il primo aspetto su cui agire per garantire la salute e il benessere dei consumatori. Un impegno che si concretizza in sforzi e investimenti continui sia in risorse economiche, sia in personale: gli accordi di produzione con i fornitori dei prodotti a marchio Coop prevedono controlli sui prodotti e i processi, nella selezione delle materie prime e ispezioni dirette, oltre ad azioni di coinvolgimento e sensibilizzazione degli stessi fornitori e dei consumatori.

Per offrire maggiori garanzie, i prodotti Coop rispettano anche rigide regole di formulazione che vietano ad esempio, negli alimenti, grassi idrogenati, olio di palma, additivi coloranti, Ogm, polifosfati, e limiti da rispettare per taluni contaminanti (come ad esempio pesticidi e micotossine).  Le garanzie in termini di sicurezza e controlli riguardano anche gli imballaggi che contengono i prodotti Coop, il profilo nutrizionale e le informazioni date ai consumatori sia sul packaging, sia attraverso altri canali.

Il rapporto tra Coop e i fornitori a marchio è, quindi, improntato alla condivisione dei valori che contraddistinguono i prodotti in materia di salute, sicurezza e benessere del consumatore. Solo chi rispetta gli elevati standard richiesti può diventare fornitore. Gli ispettori Coop controllano gli stabilimenti, con verifiche che proseguono negli anni, e queste aziende vengono sistematicamente valutate. Inoltre, periodicamente enti di certificazione terzi eseguono audit che attestano che questi requisiti siano rispettati. I prodotti prevedono inoltre capitolati tecnici spesso più stringenti rispetto alla legge, in cui vengono definiti parametri chimico-fisici, merceologici, microbiologici e le caratteristiche sensoriali sia per il prodotto che per la sua confezione. Coop, inoltre, definisce piani di controllo in base all’analisi del rischio per verificare la conformità ai vari parametri.

Solo nel 2020 stati effettuati oltre 1.000 audit e complessivamente circa 8,5 milioni di analisi (determinazioni analitiche) da parte di Coop Italia e dei fornitori.

Coop può inoltre vantare da ormai 40 anni un proprio laboratorio di sorveglianza che controlla la sicurezza e la qualità dei prodotti a marchio. In particolare, verifica frodi e i rischi emergenti,  grazie a strumentazioni all’avanguardia che permettono di eseguire analisi chimiche e biologiche. Il problema delle frodi in ambito alimentare tocca non solo i consumatori e gli organi di controllo, ma anche e soprattutto gli operatori del settore agroalimentare. Per questo Coop è da anni impegnata sul tema: le frodi possono costituire un problema economico, ma anche di potenziale salute e sicurezza per il consumatore. Alcune merceologie sono più soggette a frodi, come l’olio extravergine d’oliva, il pesce, il miele, i derivati del pomodoro, le spezie… Il laboratorio Coop è suddiviso nelle aree di biologia, chimica e sensoriale, per presidiare l’autenticità alimentare (prevenzione frodi), i “nuovi rischi” biomolecolari, chimici e microbiologici , e si occupa inoltre di valutare la qualità percepita dei prodotti a marchio Coop, alimentari e non. Il laboratorio si avvale per le sue attività della collaborazione con diversi Enti, Istituti di ricerca e Università, nazionali e internazionali.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) forniti dall’utente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (il nominativo dell’Utente sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggono il commento). L’indirizzo e-mail potrà inoltre essere trattato per informare l’utente su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (es. risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, ecc.).

I dati personali forniti dall’utente saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui l’articolo selezionato sarà pubblicato sul sito web.

La base giuridica di tale trattamento è connessa alla volontà dell’utente di lasciare un suo commento ad un articolo selezionato ed esplicitare pubblicamente le proprie opinioni (v. art. 6, par. 1, lett. b, GPDR, esecuzione di un contratto di cui l’Utente è parte o esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso).

I dati personali dell’utente saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o da altri soggetti legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

L’utente ha il diritto di ottenere da Editrice Consumatori Società Cooperativa, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando Editrice Consumatori Società Cooperativa ai recapiti quivi indicati.

Qualora l’utente ritenga che il trattamento dei suoi dati personali avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

Per visualizzare l’informativa integrale sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui