Mangiare è mangiare insieme

«Noi non ci invitiamo l’un l’altro per mangiare e bere semplicemente, ma per mangiare e bere insieme». Questo fa dire Plutarco a un personaggio delle sue “Dispute conviviali”. Mangiare da soli, a distanza, come siamo stati costretti a fare nei lunghi mesi della pandemia, è innaturale. Ecco perché abbiamo sofferto, …

Mangiare in casa e fuori

Qualche anno fa, proprio nelle pagine di questa rivista, mi è capitato di riflettere sul senso che l’espressione “fatto in casa” ha assunto nel linguaggio contemporaneo. Scrivevo che “fatto in casa” è sinonimo di qualità e trasmette un’idea decisamente positiva, vincente sul piano culturale così come nel marketing commerciale, tant’è …

Il cibo esige sempre rispetto

Come cambia il nostro rapporto col cibo nei mesi di domiciliazione forzata? Soprattutto in una direzione, mi sembra: lo rispettiamo di più. Che il cibo sia essenziale per vivere, l’unica cosa di cui non possiamo fare a meno, è ovvio e tutti lo sappiamo. Ma solo nei momenti difficili questa …

Parlare di cibo, mangiare pensieri

Di cibo e di gastronomia scrivono in tanti. Lo storico interpreta i documenti scritti, l’archeologo interroga i reperti materiali, lo studioso d’arte esamina le immagini, l’antropologo intervista persone, il sociologo osserva i comportamenti collettivi, il filosofo si fa domande sul senso delle cose, il semiologo decodifica linguaggi e modi di …