Cultura o economia?

Era il 2010, un tempo lontano. C’era un ministro dei Beni e delle attività culturali che si chiamava Sandro Bondi ed era ferventemente devoto al suo presidente del consiglio, Silvio Berlusconi. Gli dedicava brevi, vibranti poesie – una diceva: “Vita vitale/Vita ritrovata/Vita splendente” – mentre aveva un rapporto più complicato …