Nel nostro sondaggio abbiamo anche cercato di indagare, rispetto al ruolo che le catene della grande distribuzione svolgono sui temi ambientali, quali siano le percezioni che emergono tra gli intervistati.

Come catena che viene ricordata (quindi con citazioni spontanee da parte delle persone) come più attenta a questi problemi Coop svetta nettamente con un 34,5% di indicazioni, superando Conad (21,3%) e a seguire le altre catene tutte sotto al 10%. Coop ottiene il punteggio più alto (6,95 in una scala da 1 a 10) come riconoscimento del suo impegno concreto in particolare per la sua battaglia per la riduzione della plastica e per l’offerta di prodotti ecosostenibili. Tra le cose su cui viene comunque chiesto a Coop di sviluppare ancor più l’impegno c’è la riduzione degli imballi e l’uso di materiali riciclati (38,8%), l’incentivare la raccolta differenziata (36,1%) e ridurre i consumi energetici dei negozi (31,4%).

 

Redazione

Redazione

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *