RUBRICA - Web&Social

Internet, non lasciamo soli i bambini nella città chiamata Internet

Sento spesso dire da chi ha figli o nipoti “loro sì che sanno usare la tecnologia meglio di me, appena gli metti in mano lo smartphone sanno già come funziona!”. Si tratta di un equivoco rischioso: è come se i nostri genitori ci avessero dato le chiavi dell’auto a tre anni, pensando che, abituati alle automobili da sempre, avremmo capito subito come guidare.

Computer, smartphone e tablet sono strumenti fantastici per studiare, creare e divertirsi, ma danno anche accesso a ogni genere di informazioni e di incontri. Non lasciamo i bambini in giro soli in una città sconosciuta, e allo stesso modo dobbiamo accompagnarli e proteggerli nelle loro prime esplorazioni digitali.

L’importanza delle regole Educhiamo alla prudenza online: mai usare il nome completo, dare informazioni personali o accettare richieste da sconosciuti. Diamo limiti di tempo e orario per l’uso dei dispositivi elettronici (da mezz’ora per i bambini in età prescolare fino a due-tre ore per i preadolescenti), per favorire stili di vita sani e non danneggiare concentrazione e qualità del sonno.

Filtri e restrizioni Sui dispositivi usati dai bambini installiamo un filtro che blocchi i contenuti non adatti alla loro età: ce ne sono per PC e Mac, per smartphone e tablet, bloccano pubblicità e contenuti illeciti e impediscono l’uso oltre il tempo consentito. Quando è possibile creare più utenti per lo stesso dispositivo, facciamo in modo che i piccoli usino sempre un loro account privo dei permessi da amministratore, per non installare programmi o modificare le configurazioni in autonomia.

Mamma, mi presti il cellulare? Ricordiamo sempre che lo smartphone è un oggetto personale che contiene molte informazioni potenzialmente riservate. I bambini non devono conoscere il nostro PIN, né usare app diverse da qualche gioco adatto alla loro età.

Ecco dove trovare e come attivare filtri e restrizioni parentali
Di seguito trovi alcuni link alle istruzioni per attivare filtri e controlli parentali su vari dispositivi.

Attivare il controllo genitori su Google Play:
http://alebego.li/restrizioniGooglePlay

Attivare i controlli parentali su iPhone, iPad, iPod touch:
http://alebego.li/RestrizioniIOS

Impostare gli utenti della famiglia e le relative restrizioni di ciascun utente su Windows:
http://alebego.li/famigliaWindows

Attivare la modalità protetta su YouTube:
http://alebego.li/RestrizioniYouTube

Screentime, un software che permette sia di impostare filtri sui contenuti, sia di definire orari e limiti di tempo per l’uso dei dispositivi: https://screentimelabs.com/

Attenzione: un software, da solo, non è mai la soluzione, innanzitutto perché nessun filtro è infallibile, ma soprattutto perché il filtro migliore è quello che si dovrebbe sviluppare nella testa di bambini e adulti. Non serve limitare e proibire se poi non offriamo alternative, non siamo disponibili a parlare coi nostri figli, e soprattutto se non diamo noi il buon esempio usando responsabilmente Internet e la tecnologia in generale.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui