RUBRICA - Web&Social

Identità digitale, ecco perchè serve davvero

Spid sta per Sistema Pubblico di Identità Digitale: è il sistema di autenticazione che ci permette di farci riconoscere in modo certo attraverso username e password rilasciati da alcuni gestori convenzionati (gli Identity provider) attraverso una procedura che prevede la verifica certa dell’identità.

A cosa serve Spid Oggi Spid permette di accedere, con un’unico username e password (rinforzati da meccanismi ulteriori di sicurezza come l’invio di un codice numerico usa e getta), a servizi dedicati alle persone e alle imprese come il Fascicolo sanitario elettronico, i portali Inps e Inail, vari servizi di pagamento tasse e tributi, finanziamenti come la Carta del docente o il Bonus cultura 18app.

Come ottenere la propria identità digitale Spid Per richiedere Spid servono un documento d’identità valido, la tessera sanitaria, un indirizzo email e un numero di cellulare. Ci sono al momento 9 gestori convenzionati: Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim e Lepida, ciascuno dei quali offre, in modo gratuito o a pagamento, una o più modalità di identificazione: di persona, recandosi a uno sportello su appuntamento, tramite webcam, tramite firma elettronica o carta di identità digitale o carta dei servizi digitale. Una volta scelto l’operatore devi registrarti sul suo sito, scegliere la modalità di identificazione e seguire le istruzioni per completare la procedura.

I vantaggi della Pa digitale Sembrava non dovesse partire mai e sicuramente ci ha messo più tempo di quanto sperassimo in molti, ma oggi i servizi della Pubblica amministrazione digitale iniziano a essere tanti e sono molto comodi. In Emilia-Romagna, ad esempio, col Fascicolo sanitario elettronico possiamo prenotare esami e prestazioni, ricevere referti, ottenere prescrizioni di farmaci e certificati vaccinali, cambiare il medico di base, senza fare code né muoverci da casa, anche per i familiari.
Quando i servizi sono utili e funzionano, usiamoli! Sarà di stimolo a crearne di nuovi e migliorare quelli esistenti. 

Password sicure, anche con lo Spid Il fatto di usare lo stesso sistema di identificazione per molti servizi è comodo, ma ci rende vulnerabili al rischio che qualcuno scopra il nostro username e password, riuscendo ad accedere a una gran quantità di dati. Per questo devi usare password lunghe e non facilmente intuibili da chi ti conosce e, soprattutto, attivare sempre un livello ulteriore di sicurezza, la cosiddetta autenticazione a due fattori: questa di solito funziona generando un codice usa e getta che ci viene mandato via Sms o attraverso una app installata sul tuo smartphone. L’autenticazione a due fattori dovrebbe diventare una sana abitudine per tutti i nostri servizi “critici”, a partire dalla posta elettronica.

1 Commento

  1. Optimo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui