RUBRICA - Web&Social

Chi sono davvero gli influencer

Gli influencer sono sempre esistiti, anche quando non li chiamavamo così: da sempre le persone esperte, famose o considerate autorevoli in un certo ambito hanno avuto il potere di orientare le scelte degli altri. La capacità di influenzare le opinioni e i comportamenti altrui dipende da tre fattori: l’autorevolezza rispetto a un particolare argomento, cioè quanto effettivamente lo si conosce, per quanto tempo si è lavorato in quel settore e con quali risultati; la notorietà e le dimensioni della propria rete: una persona sconosciuta ha meno influenza di un personaggio famoso; la capacità di comunicare in modo efficace, sperimentando anche modalità e formati innovativi e originali. Internet è una potente piattaforma di autopubblicazione, che fin dai tempi dei blog ha dato a tutti la possibilità di creare e pubblicare contenuti legati sia alla propria competenza professionale sia alle proprie passioni. Chi ha saputo crearsi una reputazione di competenza, produrre contenuti efficaci e guadagnare un seguito più o meno ampio è diventato, di fatto, influencer. Dal canto loro le aziende, che anche in passato ingaggiavano a vario titolo testimonial famosi e autorevoli per accreditare e promuovere i propri prodotti, hanno dirottato una parte dei propri budget pubblicitari sull’influencer marketing. 

Se i mass influencer (oltre 1 milione di follower) costano ormai centinaia di migliaia di euro a campagna e consentono di raggiungere in breve tempo una gran quantità di persone, anche le quotazioni di macroinfluencer (fra 100 mila e 1 milione di follower) e microinfluencer (fra 10 mila e 100 mila) sono molto cresciute, così come il ricorso ai nanoinfluencer (sotto i 10 mila follower), che compensano la scala ridotta con una relazione più diretta e intensa con la propria community e costi senz’altro minori, a volte semplicemente il regalo dei prodotti sponsorizzati.

Il ricorso all’influencer marketing è anche un tentativo di contrastare l’impatto degli ad-block (il blocco o filtraggio della pubblicità online), perché i contenuti sponsorizzati vengono proposti in formati e modi del tutto simili ai post normali, anche se devono (o dovrebbero) essere dichiarati come tali usando hashtag specifici: #ad o #sponsored quando si tratta di un contenuto per cui si è stati pagati, #gifted quando il prodotto o servizio di cui si parla è stato ricevuto in regalo.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) forniti dall’utente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (il nominativo dell’Utente sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggono il commento). L’indirizzo e-mail potrà inoltre essere trattato per informare l’utente su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (es. risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, ecc.).

I dati personali forniti dall’utente saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui l’articolo selezionato sarà pubblicato sul sito web.

La base giuridica di tale trattamento è connessa alla volontà dell’utente di lasciare un suo commento ad un articolo selezionato ed esplicitare pubblicamente le proprie opinioni (v. art. 6, par. 1, lett. b, GPDR, esecuzione di un contratto di cui l’Utente è parte o esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso).

I dati personali dell’utente saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o da altri soggetti legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

L’utente ha il diritto di ottenere da Editrice Consumatori Società Cooperativa, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando Editrice Consumatori Società Cooperativa ai recapiti quivi indicati.

Qualora l’utente ritenga che il trattamento dei suoi dati personali avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

Per visualizzare l’informativa integrale sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui