Come usare LinkedIn, il social che serve al lavoro

LinkedIn (www.linkedin.com) occupa un posto a sé nel panorama dei social network: qui non passiamo il tempo chiacchierando del più e del meno o pubblicando foto delle vacanze e video buffi di gattini, ma le conversazioni hanno come oggetto ciò che facciamo per lavoro. Nato nel 2003 e con oltre …

Password, come metterle in sicurezza?

A maggio il collettivo di hacker Anonymus, per evidenziare le falle di sicurezza di alcuni importanti archivi, ha diffuso online i dati sottratti al sito Visura.it e ad alcuni Ordini degli Avvocati, fra cui quello di Roma: decine di migliaia di nomi, cognomi, username e password. Questa azione purtroppo certifica …

Regole, filtri, censure: chi decide cosa va online?

Il video della strage di Christchurch, in Nuova Zelanda, è stato visto in diretta, durante l’attacco, da meno di 200 persone. Facebook ha rimosso il video originale subito dopo la richiesta della polizia neozelandese, ma nel frattempo il video aveva raggiunto 4.000 visualizzazioni ed era stato scaricato e ripubblicato, sia …

Dove sta andando Internet? Le idee di Tim Berners Lee

Sono passati 30 anni da quando Tim Berners Lee concepì l’idea di un sistema per la condivisione di informazioni su larga scala; da questa idea di lì a poco sarebbe nato il primo sito Web e, a seguire, tutto il world wide web e con esso i servizi che poggiano …

Non solo divieti. Il difficile mestiere di genitori digitali

E’ un dato di fatto: bambini e adolescenti di oggi, nati nell’era di internet e degli smartphone, vivono i dispositivi digitali come una presenza quotidiana, una comoda estensione di sé che permette loro di comunicare con gli amici, attingere a una sorgente inesauribile di distrazione e divertimento, immergersi in avventure …

La tirannia degli algoritmi

Quando dobbiamo valutare una situazione e fare una scelta, usiamo le informazioni e le interpretiamo in base ai nostri modelli mentali. Un giudizio non è mai totalmente oggettivo: è proprio in base ai nostri modelli mentali che scegliamo, più o meno consapevolmente, quali informazioni considerare, e spesso amplifichiamo il peso …

L’intelligenza artificiale è già qui. Come vogliamo usarla?

Oggi abbiamo macchine che possono leggere un testo scritto, capire il linguaggio parlato e rispondere a tono, riconoscere un volto, interpretare le intenzioni di qualcuno che si muove in un certo modo. E anche robot che disinnescano esplosivi, sistemi esperti che cercano nei database giuridici tutte le sentenze collegabili a …

Pensare la morte ai tempi di internet

C’è chi sostiene che Facebook sia ormai il cimitero più grande del mondo: a 14 anni dalla sua nascita e con una base utenti la cui età media continua ad aumentare, ormai decine di milioni di profili all’interno del social network appartengono a defunti. Sarà capitato anche a voi che …

Donne e tecnologia, quanti stereotipi ancora da abbattere

Nei giorni scorsi si è celebrato l’Ada Lovelace Day, una ricorrenza dedicata a mettere in evidenza il contributo femminile alla scienza e alla tecnologia. La celebrazione è nata nel 2009 dall’iniziativa di Suw Charman-Anderson, giornalista scientifica stanca di frequentare eventi dedicati a Ict, scienza e innovazione e vedere sul palco …

Attenzione, il web non dimentica

Si dice che la Rete non dimentica e che ogni traccia che lasciamo online sarà per sempre ricercabile e, nel caso, utilizzabile anche contro di noi. Il fatto che le informazioni siano tanto più accessibili e permanenti che in passato ha aperto un animato dibattito sul diritto all’oblio: qual è …