L’informatica va alla guerra

L’industria bellica è, insieme alla pornografia, uno dei settori che trainano lo sviluppo tecnologico. Non stupisce perciò che nell’era digitale la guerra sia sempre più informatizzata. Sistemi di intelligenza artificiale vengono usati per l’identificazione dei nemici, la traduzione e decifrazione di messaggi, l’adattamento automatico delle rotte di droni e missili. …

Sui sentieri, con le app giuste

mappa interattiva

Pratico escursionismo da tanti anni, e quando arrivo per la prima volta in un posto nuovo la prima cosa che faccio è comprare una mappa 1:25.000 e cercare qualche guida ai sentieri della zona; negli ultimi anni però è stata la tecnologia a venirmi in aiuto per scegliere i percorsi …

Il diritto all’aborto negato anche online

Dopo che la Corte Suprema americana ha negato il diritto all’aborto a livello federale, in molti stati Usa l’aborto è diventato un reato e in alcuni di essi sono addirittura previste ricompense monetarie per chi denuncia chi pratica o ricorre a questo intervento. Un ritorno al passato, ma con in …

Twitter, passato e futuro di un social che fa la storia

logo di twitter

twitter nasce nel 2006 con un’idea molto semplice: pubblicare brevi messaggi – fino a 140 caratteri, le dimensioni di un Sms, che ora sono diventati 280 – su una rete in cui ciascuno sceglie chi seguire. L’interfaccia dei primi anni era rigorosamente cronologica: aprendo Twitter si trovavano tutti i tweet …

Taci, l’assistente vocale ti ascolta!

persona che parla con assisten vocale

Una delle applicazioni più diffuse degli algoritmi di intelligenza artificiale è il riconoscimento vocale, che ci permette di dialogare con le macchine chiedendo loro di eseguire determinate azioni: telefonare, accendere a distanza il riscaldamento di casa, riprodurre un brano musicale, leggerci le previsioni del tempo e così via. C’è un …

Adolescenti, ecco come capirli

lo strano linguaggio degli adolescenti

Se come me hai a che fare con figli adolescenti e i loro amici, spesso ti troverai ad ascoltare le loro conversazioni chiedendoti perché non capisci assolutamente cosa stanno dicendo, nonostante sembrino parlare in italiano. Ogni frase è infarcita di parole che sono italianizzazioni di termini inglesi, in genere legati …

Quattro passi nel Metaverso

realtà virtuale

Il termine Metaverso compare per la prima volta nel 1992 in un romanzo di fantascienza dello scrittore americano Neal Stephenson, “Snow Crash”. Si tratta di uno spazio virtuale condiviso, in cui le persone entrano usando visori e cuffie speciali e agiscono sotto forma di avatar tridimensionali; quanto più è alta …

Adolescenti su Instagram: risposte facili a domande difficili

adolescenti e social

La recente divulgazione dei “Facebook files”, prima sul Wall Street Journal poi sul resto della stampa, ha riacceso i riflettori sul tema del rapporto fra social network e benessere psicologico nell’adolescenza. Secondo le rivelazioni di una ex dipendente di Facebook, l’azienda ha sistematicamente ignorato i risultati di studi relativi all’impatto …

La dimensione digitale del lutto

Cosa succede di noi online, dopo la morte? La vasta impronta digitale che creiamo e aggiorniamo ogni giorno – fatta di foto, condivisioni, post pubblici e messaggi privati – a un certo punto ci sopravviverà: ce ne accorgiamo quando, scorrendo la bacheca di Facebook o Instagram, ci troviamo davanti un …

Non postate quel green pass

Ad agosto il Sistema sanitario della Regione Lazio è andato fuori uso in piena campagna vaccinale a causa di un assalto ransomware, e solo dopo alcuni giorni è stato possibile ripristinarlo, ufficialmente senza pagare alcun riscatto agli autori dell’attacco informatico. La porta di accesso ai sistemi regionali era stata aperta …