Sostenibilità, ognuno è chiamato in causa

Di sostenibilità ambientale si parla sempre di più, se ne occupano le istituzioni internazionali, la giurisprudenza, i manager, la scienza, perfino i politici. Certo, tante le parole, ancora pochi i fatti, ma ho l’impressione che ora l’anello debole siano i cittadini, distratti e convinti che ad ogni problema sempre più …

L’agonia dei ghiacciai e l’urgenza di agire

La prima volta che vidi il ghiacciaio Ciardoney, nel versante piemontese parco Nazionale del Gran Paradiso, era il settembre 1986. Di riscaldamento globale si iniziava a parlare solo in qualche rivista scientifica, società e informazione ignoravano completamente il tema. Eppure quello fu un anno cardine per i ghiacciai alpini, l’ultimo …

Quel ponte crollato e le grandi opere

Il crollo del viadotto Morandi a Genova ripropone il tema della manutenzione capillare delle infrastrutture esistenti contrapponendolo alla smania per la costruzione di nuove grandi opere. Di queste ultime ce ne sono certamente di utili ma pure molte inutili, dannose e costose che andrebbero evitate. Le grandi opere trasportistiche come …

Tutta la nostra plastica che si accumula insesorabile

Anche se esiste soltanto da poco più di mezzo secolo, la plastica pervade oggi le nostre vite ed è difficile pensare di poterne fare a meno senza ridurre la nostra qualità di vita. Ha impieghi tecnologici insostituibili nell’elettronica e nella meccanica, usi sanitari che hanno rivoluzionato le pratiche mediche e …

Consigli di lettura (ambientalisti) per l’estate

In casa ho un’intera parete occupata dalla biblioteca di testi sull’ambiente. Saranno un migliaio di titoli tra volumi italiani e stranieri, vecchi e recenti. Molti li ho appena sfogliati, altri li ho letti e riletti. Voglio sceglierne qualcuno da condividere con voi per un percorso d’iniziazione, visto che d’estate c’è …

Il consumo di acqua e ognuno di noi

Che l’acqua sia un bene da salvaguardare è un fatto scontato. Meno scontato è che si sappia da dove arriva, oggi che siamo abituati soltanto ad aprire un rubinetto. Già Italo Calvino nel 1976, anno di siccità in Inghilterra e Francia, nel racconto “Il richiamo dell’acqua” riflette: «so che perché …

Che soddisfazione la mia auto elettrica!

L’idea di una mobilità sostenibile e indipendente dai combustibili fossili mi è sempre frullata in testa, e da quando ho ricoperto il mio tetto di pannelli fotovoltaici la possibilità di alimentare un’auto elettrica con energia pulita è diventata realtà. Così a fine 2011 ho acquistato una Peugeot Ion. Piccola utilitaria …

Vi racconto la mia casa col cappotto

I piccoli gesti per migliorare l’ambiente in cui viviamo non bastano più. È da decenni che ci sentiamo ripetere di spegnere una luce o riparare un rubinetto che perde, atti certo corretti, ma più simbolici che sostanziali. Infatti, per pigrizia, lentezza e indifferenza, il malanno ambientale è peggiorato e ora occorrono …

Rifiuti, il dovere civico di differenziare

Ormai sulla raccolta differenziata italiana sappiamo tutto: la 19ma edizione del rapporto Ispra sui rifiuti ci dice che produciamo circa 500 kg per persona all’anno, che il valore medio nazionale dei rifiuti differenziati è pari al 53 per cento: ma in provincia di Treviso si arriva all’88 per cento mentre …

L’ambiente sia una priorità per chi governa

Sarebbe ora che i problemi ambientali diventassero il primo obiettivo dei programmi elettorali. In Italia c’è ancora la tendenza a pensare che il degrado ambientale sia un fastidioso effetto collaterale dello sviluppo economico, e che la priorità sia la crescita dei consumi, raggiunta anche a costo di danni al paesaggio …