Gustarsi un gelato senza sensi di colpa

ragazza che bacia un gelato

Consumiamo il gelato soprattutto perché è buono: difficile trovare persone che non apprezzino questo mix equilibrato tra gusto dolce, consistenza cremosa e temperatura fredda. Il gelato è una scelta dettata dall’indulgenza, che non è un “peccato”, ma un tratto normale nel comportamento alimentare umano: l’indulgenza non può essere eliminata, se …

Mind, la dieta da non dimenticare

alimentazione e salute mentale

Con l’invecchiamento l’incidenza della demenza raddoppia ogni 5 anni e l’Alzheimer è la principale causa di demenza: essendo responsabile del 60-70% dei casi, è una priorità globale in termini di sanità pubblica. Vi sono fattori di rischio non modificabili, quali ad esempio la familiarità, l’invecchiamento ed i traumi alla testa, …

Consumo di alcol, quanto moderato?

Il consumo di bevande alcoliche nel contesto di una alimentazione sana è oggetto di dibattito scientifico: da una parte vi è chi enfatizza la sua appartenenza alla tradizionale dieta mediterranea, ed i vantaggi per la salute che ne derivano, dall’altra vi sono posizioni più restrittive che ne enfatizzano gli aumentati …

La lezione di Galeazzi

conseguenze dell'obesità

A fine 2021 ci ha lasciato Gian Piero Galeazzi, noto con il soprannome di “Bisteccone” fin da giovane, vista la sua mole massiccia. I media così descrivono la causa del decesso: “Da anni combatteva contro una grave forma di diabete” su La Repubblica, “al termine di una lunga malattia” su …

Le fake news sull’alimentazione

fake news nel piatto

Di recente ho notato che una importante azienda italiana ha smesso di produrre crackers con beta-glucani. Un vero peccato, perché queste fibre aiutano i miei pazienti, insieme ad altri accorgimenti, a tenere sotto controllo il colesterolo. Mi sono venuti in mente altri prodotti con profili nutrizionali interessanti o innovativi, di …

Il buonumore inizia a tavola

Durante l’inverno la riduzione delle ore di luce può causare oscillazioni del tono dell’umore. Alcune delle più frequenti sono quelle ansioso-depressive. Esiste una dieta per ottimizzare il nostro tono dell’umore? Troviamo la risposta in una scoperta relativamente recente, nominata anche nell’ultimo articolo di questa rubrica su dieta e studio: l’asse …

Digiuno intermittente, cosa ne pensa la ricerca

orologio nel piatto

In questi anni molta ricerca è stata fatta sul digiuno, che può essere svolto in diversi modi: prolungato quando è maggiore di due giorni, mimato o “mima-digiuno” (di cui abbiamo parlato qualche anno fa, su Consumatori di settembre 2017), oppure intermittente. Qualsiasi forma di restrizione calorica è in grado di …

Qual è la dieta giusta per chi studia?

Una mamma prepara la merenda per la figlia che va a scuola

Lo studio, come altre attività squisitamente intellettuali, è influenzato dalla nostra alimentazione: è evidente dopo un lauto pasto, quando risulta più difficile concentrarsi fino ad avere la sonnolenza post prandiale. Altre volte l’influenza di alcuni nutrienti sulle attività cognitive è meno percepibile. Ad esempio, sappiamo che i grassi del pesce …

Mangiare con gli occhi

food porn

La vista è uno dei sensi più rilevanti nel rapporto che abbiamo con il cibo, sia esso reale, oppure mediato da immagini o video. Attraverso la vista si percepisce la bellezza di un alimento, mentre noi dietologi siamo concentrati sui nutrienti e difficilmente ci siamo posti domande sul ruolo della …

Obesità: mai arrendersi

Quante volte abbiamo sentito parlare di diete miracolose, oppure osservato azioni di marketing che promettono dimagrimenti facili? Molte di queste proposte vengono poi giudicate ingannevoli, come si osserva dalle numerose procedure del Garante della concorrenza riguardanti il mondo della “diet-industry”. L’aspetto più delicato del proporre false speranze è il mancato …