Più verde sui tetti per rinfrescare le città

Abbiamo passato l’estate guardando sgomenti le immagini dell’Amazonia che brucia. Caldo e fiamme. L’agosto scorso è stato il secondo più caldo degli ultimi 40 anni in Europa. Ci sono stati, qui da noi, meno incendi boschivi rispetto ad altre estati, ma i roghi dell’Amazzonia, dall’altra parte del globo, li abbiamo …

Ritrovare il lavoro se si fa cooperativa

A  volte chi lavora come dipendente ha voglia di mettersi in proprio, diventare imprenditore. A volte è il sogno di cambiare tutto: lasciare l’ufficio e aprire un merendero su una spiaggia della Costa Rica che sforna le migliori piadine a sud di Cesena; a volte è la voglia di andare …

A Padova si lavora all’esoscheletro morbido

Se si cade bisogna rialzarsi. E’ una lezione della vita: tutti abbiamo imparato a camminare rimettendoci in piedi dopo un ruzzolone. Se si cadeva di sedere era meglio – il pannolone aiutava – se si cadeva in avanti faceva più male. Ma c’era la mamma a consolare e incoraggiare: «Non …

Una «spinta gentile» per mangiare meglio

«Per favore non spinga!». Lo abbiamo detto stizziti a qualcuno che cercava di salire su un autobus già strapieno, violando le leggi della fisica sulla compressione dei corpi a colpi di zainetto sulle nostre costole. O ce lo siamo siamo sentito dire quando a spingere eravamo noi, disposti a tutto …

Demolire qualcosa per costruire il futuro

Noi umani siamo fatti per costruire. Ce l’abbiamo nel Dna. Da quando siamo usciti dalle caverne costruiamo: case, palazzi, ponti, strade. Costruire è entrato nel linguaggio comune e lo usiamo per dire di noi: “costruire la propria carriera”, “costruire la propria vita”. Ma anche sbagliare è umano e con tanto …

Dal grande black out alle Comunità Energetiche

Il 28 settembre 2003, sono le 3 del mattino. Molti dormono, chi fa il turno di notte lavora, a Roma c’è la Notte Bianca e le strade sono piene di gente. Sta per succedere qualcosa cambierà per sempre il rapporto di noi italiani con l’energia elettrica. Siamo in Svizzera, sulla …

Il futuro assai incerto dell’archeologo

Per certi aspetti questa storia è uguale a quella di molti giovani ricercatori. Ma quella di Paolo Storchi, 34 anni, di Reggio Emilia, ha un che di estremo. C’è qualcosa che colpisce. Colpisce che è un archeologo. Siamo abituati a vedere il ricercatore come qualcuno che interroga il futuro e …

“M’illumino di meno” diventa… circolare

Non avete anche voi l’impressione che la Terra sia stanca, logorata, ferita?  È il pianeta che ci ospita, e noi, il genere umano, non siamo proprio gli inquilini migliori del mondo. La stiamo maltrattando, non facciamo manutenzione, abbiamo poca cura e ci comportiamo come se fossimo i padroni. Ma siamo …

La favola vera dei librai che sconfissero Amazon

Piccola favola sui libri. I libri a volte sono nuovi, a volte meno nuovi – un libro non muore mai – a volte un po’ o molto vecchi e li vendono le librerie antiquarie. Loro, le librerie antiquarie, sono anche molto moderne e stanno sul mercato in tutti i modi. …

E l’olio delle patatine divenne plastica

Fritto è buono tutto: è questo il problema. Perché a noi umani piaccia così tanto qualsiasi cosa fritta, di preciso, non lo sa nessuno. Si ipotizzano diversi fattori. C’è chi dice che il grasso del fritto faccia scattare nel nostro cervello, quello che è rimasto indietro, l’antica connessione di quando …