Dimmi cosa mangi e ti dirò da dove vieni

La storia dell’alimentazione non è una storia a sé stante, ma è interconnessa – data la centralità del cibo nell’esperienza quotidiana – agli altri aspetti della vita associata: agire economico e politico, immaginario sociale e culturale. Anche se il gesto del mangiare è per definizione individuale, esiste un “sistema” di …

Anche in cucina si studiano i segreti dell’universo…

È il titolo dell’edizione 2015 (7-28 novembre) del “Baccanale” di Imola: “Basta un uovo”. Perché con un uovo si può fare di tutto. Bernardo di Chiaravalle, nel XII secolo, polemizzava con i monaci di Cluny che, secondo lui, erano troppo attenti ai piaceri della gola; e come esempio portava i …

Spaghetti o maccheroni? anche la forma ha il suo gusto

Che differenza c’è fra un piatto di spaghetti e un piatto di maccheroni? Nulla, dal punto di vista nutrizionale. Se l’impasto di origine è il medesimo, il valore calorico e il contenuto in carboidrati, proteine, grassi, sali, vitamine eccetera non cambiano. Lo diceva anche un medico romano del Seicento, Paolo …

Abbiate Grasso, più che una città, un augurio!

In questi mesi di Expo mi capita spesso di visitare Milano e ogni tanto prendo la M2, la metropolitana “verde”. In direzione sud, uno dei capolinea è la stazione sotterranea di piazza Abbiategrasso. Il nome è quello dell’omonima località, una ventina di chilometri dal capoluogo lombardo. Questo nome è un …

La mensa, ovvero il cibo è relazione con gli altri

L’evento “Mens-a”, organizzato a Bologna dall’associazione Apun sotto la direzione di Beatrice Balsamo, è giunto ormai al terzo anno di vita e mostra i segni di una crescita che promette bene, attestandosi come appuntamento culturale di prim’ordine. Il cibo come fattore-chiave della cultura e della socialità è al centro di …

Dal Parmigiano al lardo di Colonnata: i gastro-toponimi

Ironicamente, e affettuosamente, li chiamiamo “gastro-toponimi” ovvero nomi di luogo che servono a designare prodotti gastronomici. Oggi ne siamo circondati: sono i “prodotti a denominazione di origine”, a marchio controllato, che garantiscono la provenienza della materia prima, o la localizzazione del processo produttivo, o una qualche forma di radicamento territoriale …

Al gusto di. La realtà virtuale del cibo

Nel corridoio di fronte al mio studio, all’università, c’è una macchinetta che distribuisce bevande calde. Ce ne sono ovunque, ormai, negli uffici e nei luoghi pubblici. Ci passo davanti ogni giorno, ogni tanto prendo un caffè. Ieri per l’ennesima volta leggevo le etichette. Una dice: “Bevanda al gusto di latte”. …

Il cibo, emozioni da condividere con gli altri

Qualche giorno fa, in autostrada, ho sorpassato due file di camioncini della Coca Cola, rossi e bianchi, eleganti. Mi ha colpito il motto che campeggiava su tutti: “Mangia con me”. Una frase semplice, che ricorre ovunque: blog, siti Facebook, trasmissioni radiofoniche. Però mi ha colpito per la sua efficacia e …

Tortellini anche a Baku: le vie del cibo sono infinite

Dici tortellino e pensi a Bologna, o a Modena. Poi capita che ti trovi a Baku, la capitale dell’Azerbaigian, sulla riva occidentale del Mar Caspio, e scopri che il tortellino è una tipica tradizione locale. Lo chiamano “duschbere”, la sua forma è esattamente quella del tortellino. Lo fanno molto piccolo, …

Il pop-corn, sostanza e circostanza

Il semiologo francese Roland Barthes pubblicò nel 1961 un saggio sulla “psico-sociologia dell’alimentazione contemporanea” che oggi consideriamo classico e che si legge ancora con profitto. Barthes poneva l’accento su due termini, sostanza e circostanza, osservando come il cibo e le bevande non siano solamente “nutrizione”, ovvero sostanze che si ingeriscono, …