Carne sintetica. Ecco perchè (forse) ci abitueremo a mangiarla

La storia dell’alimentazione ha attraversato fasi di cambiamento a volte decisive. La rivoluzione neolitica, con la nascita dell’agricoltura, cambiò il modo di approvvigionarsi e l’idea stessa di “risorsa”, non più legata all’arte di raccogliere, bensì di produrre. In età antica e nel Medioevo molte piante orientali furono acclimatate in Occidente, …

Antipasti, aperitivi, apericene… ecco perchè vengono dal passato

Quella dell’antipasto potrebbe sembrare una storia da ricchi, così come quella degli aperitivi: modi diversi per stuzzicare la gola prima di mettersi a tavola; per prendere tempo ed eccitare l’appetito, “aprendo” lo stomaco (questo significa “aperitivo” nell’italiano di un tempo: qualcosa che apre lo stomaco, predisponendolo ad accogliere altro cibo). …

Il medioevo a MasterChef

Sfida a MasterChef ai primi di febbraio: realizzare un Timballo di maccheroni secondo la ricetta del “Gattopardo” (un brano molto noto della letteratura italiana contemporanea). Alla riapertura annuale del palazzo di Donnafugata, una cena solenne accoglie il principe di Salina e la sua famiglia. Il piatto-simbolo della cena, lo spettacolo …

Da dove deriva il gesto dell’impiattare?

La parola è ormai uscita dal gergo professionale di cuochi e ristoratori: i programmi tv ce lo ripetono da mattina a sera e tutti sappiamo cosa significa “impiattare” ovvero allestire il piatto, assemblando gli elementi che andranno a costituirlo. Accomodare bene la pasta, accostare sapientemente le erbe alla carne, aggiungere …

Se la tradizione sopravvive grazie all’importazione…

Tema: la cucina di territorio. Svolgimento: cena fra amici in una trattoria della bassa ferrarese, per assaggiare prodotti e ricette della tradizione locale. Menù: risotto con le rane (dolce, delicato) e anatre di valle (cottura prolungata in tegame, carne succulenta che si scioglie in bocca). Problema: le rane vengono dall’Albania. …

Dimmi cosa mangi e ti dirò a quale civiltà appartieni

Chicchi e grani – protagonisti a Imola del Baccanale 2016, dal 5 al 27 novembre 2016 – sono la chiave di volta della storia dell’alimentazione e della cultura del cibo: attorno a questi prodotti si costruirono le maggiori civiltà della storia. Ma perché proprio loro, e non altri? Per una …

Mangiare seduti, è davvero una cosa normale?

Tutte le abitudini che accompagnano il gesto alimentare hanno una storia e cambiano nel tempo. Per esempio, il fatto di mangiare seduti a tavola non è affatto “normale”: né l’una né l’altra cosa (mangiare seduti; mangiare a tavola) sono pratiche universali. Ogni comunità ha le sue regole, e al suo …

Perché mangiamo “senza”, quasi come in tempo di guerra?

C’è stato un tempo, lunghissimo, in cui ogni mancanza era sentita come una spiacevole situazione di emergenza, talvolta drammatica, a cui far fronte con mezzi e soluzioni straordinarie. Nel Medioevo, se mancava il grano per fare il pane si ricorreva a cereali meno pregiati, oppure – per via di successive …

Musei del gusto: perché anche il cibo è cultura

Fino a qualche decennio fa, un’espressione come “musei del gusto” era impensabile. L’idea di “museo” richiamava pittura, scultura, architettura, musica, letteratura, cinema – e ovviamente la storia. Tante cose ma non certo il cibo. Oggi invece siamo circondati da musei del vino, dell’olio, del pane, del sale, del prosciutto, del …

I significati del martedì grasso (e fritto)

Non sarebbe Carnevale senza martedì grasso… ma perché proprio martedì, e perché lo diciamo “grasso”? L’aggettivo richiama il calendario alimentare cristiano, che, a iniziare dal IV secolo, impose ai fedeli una dieta “di magro” – senza carne né prodotti animali – il mercoledì e il venerdì di ogni settimana e …