A Ferrara, fino al 10 giugno, una mostra ci consentirà di posare uno sguardo nuovo sull’arte italiana di fine Ottocento. Nella rassegna viene infatti indagata la poetica degli stati d’animo attraverso opere manifesto quali Ave Maria a trasbordo di Giovanni Segantini, la Maternità di Previati, Il trittico degli Stati d’animo di Umberto Boccioni e altri importanti esiti dell’arte italiana e internazionale tra Otto e Novecento

Gli artisti di quegli anni sperimentano infatti un nuovo alfabeto visivo capace di portare nell’opera la materia mutevole e inafferrabile degli stati d’animo.

Una mostra da non perdere, anche perché grazie al sostegno di grandi musei europei e americani e collezionisti privati è stato possibile ottenere prestiti del tutto eccezionali.

Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni
FERRARA, palazzo dei Diamanti
Fino al 10 giugno 2018
Ingresso: 13 euro; ridotto soci Coop 11 euro
Tel. 0532-244949 www.palazzodiamanti.it

Redazione

Redazione

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *