Verdura.jpgIn molte città europee è già così, ma presto potrebbe diventare una bella realtà anche in Italia, se i ristoratori seguissero la proposta Lav conquistandosi così, anche nuova clientela… L’idea è quella di istituire il “Mercoledì Veg” che la Lega Antivivisezione ha lanciato nell’ambito della sua campagna Cambiamenù, dopo la due giorni di tavoli informativi all’ingresso del Salone del Gusto di Torino. “Mercoledì Veg” prevede un accordo con i ristoratori affinché si impegnino a proporre, almeno un giorno alla settimana, un menu vegano completo e di qualità che affianchi i piatti tradizionali. «La Lav – scrive in una nota – mediante i propri canali, si impegnerà a promuovere i ristoranti aderenti, fornendo loro la propria consulenza». Lo scopo è adottare un vivere sociale sostenibile e responsabile, basato sulla consapevolezza dell’impatto che le nostre scelte a tavola hanno sul pianeta, sugli animali e sulla nostra salute. 

«Con il mercoledì Veg intendiamo stimolare ristoranti, pizzerie, mense e qualunque operatore della ristorazione ad incrementare l’offerta di alimenti di origine non animale – spiega Gualtiero Crovesio, responsabile Lav Torino – in modo da soddisfare la sempre crescente domanda di cibi veg».  

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui