“Sostenere la domanda e i consumi dei beni di base delle famiglie con una riduzione dell’Iva e incentivi atti a favorire scelte green da parte dei consumatori; aumentare le necessarie ristrutturazioni post Covid dei punti vendita da parte dei distributori. Digitalizzazione e sicurezza sono i due obiettivi primari”. Così Marco Pedroni, Presidente Coop Italia all’incontro con il presidente Conte, i ministri Teresa Bellanova, Stefano Patuanelli e Federico D’Inca agli Stati Generali di Villa Pamphili a Roma.

Per Coop la situazione economica e sociale che ci si presenta davanti non lascia spazio a entusiasmi ed è tale da generare contraccolpi pesanti quali l’aumento delle disuguaglianze e la polarizzazione dei consumi. Per attenuare queste inevitabili conseguenze che possono avere ricadute importanti sia sulla distribuzione che per i settori ad essa integrati, come l’agricoltura e l’industria alimentare, Pedroni ha chiesto una riduzione dell’imposizione indiretta a partire dall’Iva sui beni di prima necessità, oltre a incentivi per raddoppiare la cifra che normalmente le imprese della distribuzione moderna destinano alle ristrutturazioni dei punti vendita (che così passerebbe da 1 a 2 miliardi di investimenti, tali da generare un impatto importante sull’economia del Paese). Qui l’obiettivo è puntare a una necessaria maggiore digitalizzazione imposta anche dalle nuove modalità nel fare la spesa del post Covid, dal garantire sempre più adeguati standard di sicurezza e di risparmio energetico. Attenzione prestata anche ai consumi e alle produzioni green; se si ha davvero a cuore l’ambiente occorre mettere i consumatori nelle migliori condizioni possibili per scegliere azzerando l’Iva per queste specifiche tipologie. La sostenibilità chiede investimenti.

ph: Melissa Iannace

1 Commento

  1. Il presidente Pedroni sa che favorire l’economia GREEN significa contrastare la società dei rifiuti, quella società di oggi che anche noi come COOP abbiamo contribuito a sviluppare, e che in primis presuppone la riduzione dei consumi. Non possiamo pulirci la coscienza con le azioni di sostegno alle imprese solidali ed ecosostenibili e con azioni meritevoli di contenimento degli sprechi, quando davanti abbiamo una prospettiva drammatica dove serviranno due pianeti per soddisfare il fabbisogno alimentare. Serve una strategia più illuminata e in questo concordo con Conte quando chiede agli imprenditori italiani di volare alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui