Rifugiato.jpgNel 2012 una persona è diventata rifugiato nel mondo ogni 4,1 secondi, raggiungendo i livelli più alti degli ultimi 18 anni: se alla fine del 2011 le persone coinvolte in tali situazioni nel pianeta erano 42,5 milioni, un anno dopo erano ben 45,1 milioni. Di queste, 15,4 milioni erano i rifiugiati, 937mila i richiedenti asilo e 28,8 milioni gli sfollati, coloro cioè costretti ad abbandonare le loro abitazioni, ma rimasti all’interno del proprio paese. E sono, peraltro, i paesi più poveri quelli che accolgono il maggior numero di rifugiati. Queste cifre sono state diffuse in occasione della giornata mondiale del rifugiato.
L’80% dei profughi approdano nei paesi poveri.
D’altra parte lo scorso anno sono state 526mila le persone uscite dalla condizione di rifugiato e 2,1 milioni quanti hanno smesso di essere sfollati. Anche per questa ragione, parallelamente, il rapporto UNHCR evidenzia come, complessivamente, i paesi in via di sviluppo ospitano l’81% dei rifugiati di tutto il mondo, in netto aumento rispetto al 70% di un decennio fa: la metà dei 10,5 milioni di rifugiati che rientrano nel mandato di UNHCR  sono accolti in paesi che hanno un reddito pro capite annuo inferiore a 5mila dollari Usa.
Nel 2012 l’Afghanistan ha mantenuto il primato – che detiene da 32 anni – di primo paese d’origine al mondo di rifugiati: è infatti afgano un rifugiato su 4, laddove le guerre restano la principale causa alla base degli spostamenti forzati di popolazione. E’ sempre il Global trends ad affermarlo, sulle tendenze a livello globale in materia di spostamenti forzati della popolazione, pubblicato dall’UNHCR che evidenzia come il 55% di tutti i rifugiati dei paesi presi in esame provenga da appena 5 nazioni colpite da conflitti: dopo l’Afghanistan, Somalia, Iraq, Siria e Sudan.
Sono bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni il 46% dei rifugiati al mondo.

21 giugno 2013

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui