Fumatore.jpgLe misure contro il fumo, a partire dalle tasse, salvano milioni di vite nel mondo. Lo afferma uno studio pubblicato dal Bollettino mensile dell’Oms, che ha analizzato le politiche di 41 paesi tra cui l’Italia.
La ricerca si basa sulle sei misure giudicate dall’Oms piu’ efficaci, racchiuse dall’acronimo ‘Mpower’. David Levy della Georgetown University ha calcolato gli effetti della messa in pratica nei 41 paesi al mondo giudicati piu’ ‘virtuosi’, e il risultato e’ stato che tra il 2007 e il 2010 il numero di fumatori e’ sceso di 14 milioni di unità, con piu’ di 7,4 milioni di morti evitate finora. Il numero maggiore di vite salvate spetta proprio all’aumento delle tasse (3,5 milioni), seguito da leggi che proibiscono il fumo in luoghi pubblici (2,5 milioni) e dai messaggi sui pacchetti (700mila). “In aggiunta alle morti evitate – spiega Levy – le politiche di controllo del tabacco portano altri benefici per la salute, come le minori complicazioni in gravidanza relative al fumo delle mamme, e la ridotta perdita di produttivita’ per malattie legate al fumo”.

3 luglio 2014 – fonte: ansa

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *