Gli antici egizi lo consideravano il cibo degli dei, e non avevano tutti i torti. Oggi infatti la scienza lo mette nel novero dei super-food, cioè quegli alimenti benefici per la salute che dovrebbero trovare posto nella nostra dieta quotidiana, da usare al posto dello zucchero e di altri dolcificanti tutte le volte che è possibile. Antibatterico, disintossicante, ricco di antiossidanti, vitamine, enzimi e composti che stimolano le difese immunitarie e arricchiscono la nostra flora batterica intestinale, non a caso il miele si usa anche sciolto nel latte caldo o nel tè, come rimedio della nonna per raffreddori e mal di gola. Un alimento vivo che rappresenta da sempre il legame tra l’uomo e la natura: il suo profumo, la consistenza e il gusto variano a seconda della provenienza e dei fiori dei quali si sono cibate le api per produrlo, e ne fanno un ingrediente prezioso in cucina, per preparazioni dolci e piatti agrodolci.

Proprio per le sue proprietà salutari, l’anno scorso le vendite di miele sono cresciute del 13%, conquistando soprattutto le famiglie con bambini e ragazzi. Si tratta infatti di un alimento adatto a tutte le età (salvo che per i lattanti). Inoltre, il nostro paese detiene il record mondiale per varietà: ne conta oltre 50, cioè un patrimonio unico per ricchezza e tipicità da cui lasciarsi ispirare a tavola.

Coop ne propone con il proprio marchio tanti tipi e formati, dai più classici a quelli di eccellenza, tutti da assaggiare e scegliere per le diverse preparazioni: con l’etichetta Coop ci sono il Millefiori Europa, il Millefiori italiano e quello ai fiori d’Acacia; il miele biologico della linea Vivi verde di acacia e quello di castagno (proveniente dalle regioni italiane più vocate come Calabria, Piemonte e Toscana); le prelibate specialità Fior fiore di eucalipto di Calabria, agrumi di Sicilia e Calabria, di bosco e di tiglio dell’Emilia-Romagna; il miele Solidal millefiori, equosolidale certificato FairTrade.

Tutti hanno una caratteristica in comune: il miele Coop non viene pastorizzato ad alte temperature e dunque mantiene intatte tutte le sue preziose proprietà organolettiche, nutrizionali e benefiche. La maggior parte del miele in commercio, infatti, viene pastorizzato ad alta temperatura, allo scopo di avere un prodotto uniforme che non cristallizzi. Dunque, per impedire questo processo naturale, solitamente lo si pastorizza, portandolo ad alta temperatura: un procedimento che fa però perdere molte delle sostanze antibiotiche naturali del miele, “bruciando” anche gli enzimi e le vitamine.
Per preservarlo al meglio il “cibo degli dei” e goderne il gusto e tutte le proprietà, a casa questo prezioso alimento va conservato in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce diretta.

Redazione

Redazione

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) forniti dall’utente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (il nominativo dell’Utente sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggono il commento). L’indirizzo e-mail potrà inoltre essere trattato per informare l’utente su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (es. risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, ecc.).

I dati personali forniti dall’utente saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui l’articolo selezionato sarà pubblicato sul sito web.

La base giuridica di tale trattamento è connessa alla volontà dell’utente di lasciare un suo commento ad un articolo selezionato ed esplicitare pubblicamente le proprie opinioni (v. art. 6, par. 1, lett. b, GPDR, esecuzione di un contratto di cui l’Utente è parte o esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso).

I dati personali dell’utente saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o da altri soggetti legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

L’utente ha il diritto di ottenere da Editrice Consumatori Società Cooperativa, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando Editrice Consumatori Società Cooperativa ai recapiti quivi indicati.

Qualora l’utente ritenga che il trattamento dei suoi dati personali avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

Per visualizzare l’informativa integrale sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui