Marta_sui_tubi.jpgI Marta sui Tubi sono il gruppo con cui Lucio Dalla ha pubblicato la sua ultima canzone. Sempre attento alle realtà nuove della musica italiana, il cantautore bolognese , dopo averli raggiunti sul palco di un loro concerto, ha poi registrato insieme Cromatica.
Esce adesso il nuovo album del gruppo, Cinque, la luna e le spine,  che segue il loro debutto a Sanremo.
Abbiamo chiesto al cantante Giovanni Gulino di parlarci dei suoi consumi culturali.

Nei mesi di lavoro sul nuovo album che dischi hai ascoltato?
Tantissimi! Cerco sempre nuove fonti di ispirazione in giro per il mondo e mi accorgo di quanta buona musica  è prodotta oggi, al di fuori dei circuiti del grande ascolto. Un esempio, il giovane multistrumentista tedesco Joashino, che  compone brani ispirati al minimalismo e al rock elettronico. Il suo esordio We Say. Oh Well è un disco pieno di citazioni che lui ricompone in canzoni. Consiglio anche i “Vado in Messico”, un gruppo di  ragazzi che arrivano da diversi posti del mondo. Il loro Archeology of the Future è un disco di folk rock dalle influenze psichedeliche. Infine Generi di conforto del cantautore blues Folco Orselli.

E i libri?
In questo periodo recupero libri usciti nel passato che non avevo avuto occasione di leggere. Capolavori come La svastica nel sole di Philip K. Dick, le atmosfere inquiete del grandissimo scrittore ci portano in un mondo immaginario, quello che potrebbe essere il nostro presente se la  seconda guerra mondiale non si fosse conclusa con la sconfitta dei nazisti. Ho letto Fiesta di Ernest Hemingway .
Poi, sicuramente più lieve, il piacevole Meditazioni per la stanza da bagno, di Michelle Heller, una raccolta di aforismi pensati proprio per le prime ore della giornata.

Che film ti hanno affascinato, tra quelli che hai visto di recente?
Django Unchained di Tarantino, con i suoi consueti, sofisticati giochi da cinefilo, poi Il bambino con il pigiama a righe, diretto da Marc Herman,  storia di amicizia tra due bambini, uno internato in un campo di concentramento, l’altro figlio di un ufficiale nazista. Infine Il gattopardo di Luchino Visconti, uno di quei capolavori che sento il bisogno di rivedere.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui