Continua il boom di vendite per l’impastatrice (detta anche planetaria) che oggi assesta le sue posizioni. Le fasce di prezzo più ricercate sono quelle economiche e medio-alte, fino ad arrivare alle macchine che cuociono (anche con sistema a induzione); si riducono invece le fasce di prezzo intermedie. Le impastatrici più performanti sono in genere in acciaio o in alluminio pressofuso, in grado di garantire una maggiore stabilità sul piano di lavoro. Questo elettrodomestico deve essere infatti stabile per evitare spostamenti o cadute accidentali durante il funzionamento. Ma il peso (tra i 4 e i 7 Kg) non è il solo criterio di scelta. Non va trascurata la potenza del motore (tra 500 e 1200 watt) se l’obiettivo è la durata nel tempo e si lavorano spesso impasti duri.

Queste macchine per la preparazione domestica dei cibi, tipiche un tempo delle cucine professionali, permettono di fare tutti ti tipi di impasto, dal pane alla pizza, dalle tagliatelle all’uovo al pan di spagna, iniziando dalla semplice panna montana o dalle meringhe per cui basterebbe uno sbattitore. A chi servono dunque davvero? A chi fa spesso impasti vari e in grandi quantità, perché il contenitore è molto più capiente di quello dei robot da cucina. Ma ci vuole comunque spazio sul ripiano della cucina per tenerla a portata di mano. Tre le tipologie principali di frusta che non devono mancare in una planetaria: a gancio, a foglia e a filo. La frusta a gancio è utile per impasti di consistenza dura, ad esempio pasta frolla o purè, la frusta a foglia per pane, brioche, pizza, ecc. mentre quella a filo si presta bene per preparare la maionese, i muffin o montare gli albumi.

Diverso è il discorso per la macchina per il pane, il cui mercato si mantiene stabile negli ultimi anni. È un piccolo elettrodomestico che serve a impastare, far lievitare e infine cuocere brioche e vari tipi di pane, da quello in cassetta alla baguette. Basta dosare i vari ingredienti in base alle quantità (da 1/2 chilo in su), metterli nel cestello nel giusto ordine e programmare il tipo di cottura. Dopodiché basta attivare uno dei programmi e aspettare il prodotto finito. Interessante, nei modelli più recenti, è la lavorazione non solo delle farine integrali, ma anche di quelle senza glutine. Nella scelta va considerato che questo piccolo elettrodomestico si scalda molto, per cui è bene prestare attenzione alle garanzie sulla sicurezza termica e calcolare lo spazio libero sul ripiano tutto intorno alla macchina.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui