Ogni italiano getta in media quasi 600 grammi di cibo pro capite a settimana, cioè 35 chili all’anno, per un valore di circa 125 euro a testa (ma, a seconda della stagione, si arriva anche a 750 grammi). Eppure, in tempi di stipendi magri e inflazione al galoppo, proprio non sprecare è una delle strategie vincenti per risparmiare e, insieme, fare un favore all’ambiente. Ecco allora i nostri consigli salvacibo e portafoglio.

1. In ordine di scadenza: porta avanti e bene in vista, negli scaffali e nel frigo, i prodotti più vicini alla scadenza, per ricordarti di consumarli prima.

2. Lista della spesa: una lista della spesa ben organizzata, pensata per coprire un certo numero di pasti, resta il modo migliore di fare acquisti alimentari.

3. Acquisti “di complemento”: controlla la dispensa e cerca di acquistare prodotti da preparare con quello che hai già. Eviterai di acquistare doppioni o di far invecchiare troppo e buttare ciò che c’è.

4. Occhio alla scadenza: verifica sempre, prima di acquistarli, la scadenza dei prodotti e le modalità di conservazione, da osservare scrupolosamente.

5. Poco per volta: non esagerare con le scorte o le grandi confezioni di alimenti pensando di risparmiare: rischiano di scadere o rovinarsi, se aperti, prima di avere il tempo di consumarli.

6. Comprare last minute: in molti punti vendita Coop appositi contenitori segnalano gli alimenti da comprare e consumare subito, a prezzi ridotti, prima che scadano. Si risparmia e si aiuta a non sprecare.

7. Ricette con gli avanzi: riscopri le tante, squisite ricette della cucina italiana basate sugli avanzi e gli scarti. Dalle polpette agli sformati, spazio alla fantasia.

8. Salvare trasformando: le cipolle già affettate e altri alimenti freschi possono essere surgelati oppure cotti e messi in freezer per prolungare la loro “vita utile”. Il pane si grattugia o si surgela. Idem per sughi, salse e ciò che avanza in tavola. La frutta ammaccata si può pulire e trasformare in frullati, macedonie e smoothies.

9. Riutilizzare: molti scarti si possono utilizzare diversamente. Il caffè e i gusci d’uovo per concimare le piante, le bucce di arance e agrumi per profumare la casa, il latte scaduto per maschere di bellezza e per pulire oggetti in pelle…

10. “Doggy bag” al ristorante: se non riesci a mangiare tutto ciò che hai ordinato, chiedi di portare a casa quello che resta nel piatto. Non è maleducato, è una buona abitudine.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) forniti dall’utente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (il nominativo dell’Utente sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggono il commento). L’indirizzo e-mail potrà inoltre essere trattato per informare l’utente su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (es. risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, ecc.).

I dati personali forniti dall’utente saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui l’articolo selezionato sarà pubblicato sul sito web.

La base giuridica di tale trattamento è connessa alla volontà dell’utente di lasciare un suo commento ad un articolo selezionato ed esplicitare pubblicamente le proprie opinioni (v. art. 6, par. 1, lett. b, GPDR, esecuzione di un contratto di cui l’Utente è parte o esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso).

I dati personali dell’utente saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o da altri soggetti legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

L’utente ha il diritto di ottenere da Editrice Consumatori Società Cooperativa, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando Editrice Consumatori Società Cooperativa ai recapiti quivi indicati.

Qualora l’utente ritenga che il trattamento dei suoi dati personali avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

Per visualizzare l’informativa integrale sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui