L’impegno di Coop per la salvaguardia delle foreste data da quasi 10 anni. Era il 2011 quando Coop  lanciò  una campagna – denominata “Boschi e foreste” – per aumentare la consapevolezza dell’importanza della salvaguardia del patrimonio boschivo e forestale. La campagna Coop non raccontava solo le scelte coerenti già intraprese, ma descriveva anche obiettivi e azioni nel breve e medio periodo, sul prodotto a marchio e sul resto della propria attività commerciale, con l’impegno della loro rendicontazione negli anni successivi.

Oggi come allora, l’assortimento carta a marchio Coop è  in cellulosa riciclata o certificata Fsc, ovvero il marchio che garantisce che l’intera filiera legno-carta certificata per i suoi standard derivi da una gestione forestale rispettosa dell’ambiente, socialmente utile ed economicamente sostenibile. Questo perché il prodotto Coop rappresenta spesso l’apripista, la testimonianza della fattibilità e della sostenibilità, anche economica, di certe scelte a favore dell’ambiente. Non solo la carta ma, nella linea vivi verde Coop, anche penne, matite, pennarelli, compreso il loro packaging. Anche la linea di carta per la casa nella linea vivi verde Coop è certificata Fsc.

Inoltre, la carta che viene utilizzata nella comunicazione (volantini, locandine, cataloghi) proviene da cellulosa riciclata, mentre il restante da carta certificata. Tutto l’arredo legno interno ed esterno oggi acquistato proviene da legno certificato Fsc o Tft. Una conferma di come sia necessario agire a livello globale, definendo regole sulla sostenibilità delle materie prime, ma anche a livello locale, difendendo e migliorando l’ambiente che ci circonda.

A riprova di ciò alcune cooperative hanno lanciato campagne per la piantumazione di alberi. Coop Alleanza  ha dato il via al progetto di forestazione che vede al centro il Parco Naturale di Cervia: saranno piantumati 1.240 giovani alberi, grazie all’iniziativa “Un nuovo socio un nuovo albero”, che Coop Alleanza 3.0 ha realizzato con la collaborazione di Legambiente e AzzeroCO2. Dal 1° ottobre al 30 novembre 2019, infatti, per ogni nuovo socio tra i 18 e i 25 anni la Cooperativa si è impegnata a piantare un albero. L’intervento è proseguito al Parco Nazionale del Gargano, in provincia di Foggia, dove l’intervento di riforestazione è stato finalizzato anche alla prevenzione degli incendi, mentre in autunno toccherà al Parco del fiume Brenta (area di proprietà demaniale nel comune di Tezze Sul Brenta) nel Vicentino, dove la piantumazione interesserà le sponde del fiume con specie autoctone. Nel complesso, saranno oltre 3.200 gli alberi messa a dimora.
Altre cooperative stanno progettando interventi simili, per dare più verde e più ossigeno all’Italia!

Redazione

Redazione

1 Commento

  1. 3200 alberi, sono una inezia rispetto agli obiettivi ben descritti da Crowther, un botanico svizzero del politecnico di Zurigo. Secondo questo studio pubblicato su Science ci vogliono 1000 miliardi di alberi per tentare di controbilanciare l’aumento di anidride carbonica dovuto alla rivoluzione industriale. Sarebbero 120 alberi a testa, che moltiplicati per i soci coop darebbero numeri ben lontani da 3200. Coraggio, non abbiamo 1000 anni per cercare di sistemarci la casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) forniti dall’utente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (il nominativo dell’Utente sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggono il commento). L’indirizzo e-mail potrà inoltre essere trattato per informare l’utente su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (es. risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, ecc.).

I dati personali forniti dall’utente saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici al fine di fornire il servizio richiesto e, per tale ragione, saranno conservati esclusivamente per il periodo in cui l’articolo selezionato sarà pubblicato sul sito web.

La base giuridica di tale trattamento è connessa alla volontà dell’utente di lasciare un suo commento ad un articolo selezionato ed esplicitare pubblicamente le proprie opinioni (v. art. 6, par. 1, lett. b, GPDR, esecuzione di un contratto di cui l’Utente è parte o esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso).

I dati personali dell’utente saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o da altri soggetti legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

L’utente ha il diritto di ottenere da Editrice Consumatori Società Cooperativa, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando Editrice Consumatori Società Cooperativa ai recapiti quivi indicati.

Qualora l’utente ritenga che il trattamento dei suoi dati personali avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

Per visualizzare l’informativa integrale sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui