Gnocchi_patate.jpgLo chef di questo mese ha una prestigiosa storia nelle cucine “altrui”. Ora finalmente ha un luogo tutto suo, aperto nella periferia di Bologna. Ecco le sue proposte. 

Il primo
Gnocchi di patate ai semi di zucca, salsa all’uva nera red globe e coppone di maiale al Sangiovese
Ingredienti per 6 persone: 1 kg di patate, 300 gr di farina 00, 1 uovo, 80 gr semi di zucca tritati, 100 gr di parmigiano reggiano, sale, 500 gr di uva red globe, 100 gr di scalogno, olio evo, 1 patata piccola, vino bianco, sale, pepe e brodo.
Procedimento: per gli gnocchi: cuocere le patate, sbucciare e passare allo schiacciapatate, aggiungere gli altri ingredienti e impastare. Confezionare i gnocchi formando dei piccoli rotoli e tagliandoli alla misura desiderata. Per la crema d’uva: tritare lo scalogno, farlo appassire in olio a fiamma bassa insieme alla patata tagliata a fette, aggiungere l’uva, bagnare con mezzo bicchiere di sangiovese e fare evaporare. Aggiungere un mestolo di brodo, portare a cottura la patata e al termine frullare il tutto. Passare al colino, aggiustare di sale e pepe e mettere da parte. In una padella con due cucchiai di olio rosolare 400 gr di coppone  tagliato a cubetti piccoli con mezza cipolla di Tropea tagliata julienne e una foglia di alloro,  aggiungere un cucchiaino di zucchero di canna far caramellare leggermente, spruzzare con sangiovese e far evaporare, aggiustare di sale e pepe nero, mettere infine una noce di burro a fuoco spento. Cuocere gli gnocchi in acqua bollente salata finché non vengono a galla e saltarli poi con il sugo di coppone. Infine sistemarli sulla crema d’uva.

Il secondo
Maialino cotto nel fieno su purè di castagne
Ingredienti per 6 persone: 12 costoline di maiale da latte, 1 cipolla,  2 carote, 1 costa di sedano,  2 spicchi aglio, pesto  di sale grosso  con rosmarino,  scorza di limone, salvia e foglie di lavanda. Una manciata di fieno possibilmente ancora piuttosto verde,  2  litri di   lambrusco secco, 1 lt di brodo.
Procedimento: Condire le costoline di maialino con il pesto di sale  e avvolgerle nella carta forno. Lavare bene il fieno e farlo bollire in acqua per 5/6 minuti scolarlo e raffreddarlo in acqua o ghiaccio, strizzare e porne la metà in una pentola alta, mettere sul fieno così disposto le verdure mondate e tagliate a pezzi e gli spicchi di aglio in camicia, e le costoline incartate, coprire con il rimanente fieno e riempire di lambrusco ed incoperchiare con un coperchio ben aderente. Far cuocere a fiamma bassissima per almeno 6 ore facendo attenzione che non asciughi (se il liquido di cottura calasse aggiungere qualche mestolo di brodo). A fine cottura estrarre le costoline, farle raffreddare e scartarle, le riscalderemo in seguito nella loro salsa,  ottenuta filtrando il liquido di cottura rimanente e frullare con le verdure pulite dal  fieno e ripassare ad un colino a maglia fine, legare con un poco di amido di mais se si desidera. Per il purè di castagne: 1 kg di castagne, 0,25 l di latte. Le castagne vanno preparate alla bollitura incidendole con un taglio orizzontale che va effettuato sulla buccia della parte concava del frutto. In una pentola capiente portare a ebollizione l’acqua, adagiare le castagne e aggiungere le foglie di alloro, lasciare cuocere per un’ora. Una volta scolate le castagne e rimosso l’alloro, procedere a rimuovere la buccia dal frutto, quindi passare la polpa in uno schiacciapatate e metterla in una pentola sul fuoco. Versare a filo il latte, che avrete scaldato in precedenza, e mescolare. Aggiungere la ricotta per la mantecatura, salare e pepare e amalgamare mescolando fino a che non avrà raggiunto una consistenza densa.

Un menu contro la crisi

Antica Trattoria del Reno
Via del Traghetto 5/3, Bologna, tel. 051/4129341
Chef: Vincenzo Vottero Vintrella

Il primo
Gnocchi di patate ai semi di zucca, salsa all’uva nera red globe e coppone di maiale al sangiovese 
(costo: 1,85 euro a piatto) 

Il secondo
Maialino cotto nel fieno su purè di castagne 
(costo: 5,50 euro a piatto)

 

 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui