Bici_casa_lavoro.jpgFabio Fusari, dal 2009, è Mobility Manager dell’azienda STMicroelectronics. Ovvero è la figura chiamata a governare gli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti, con l’obiettivo di ridurre l’uso dell’auto privata a favore di soluzioni di trasporto a basso impatto ambientale.

Quali sono le principali azioni adottate per ridurre l’uso dell’auto privata?
Abbiamo lavorato innanzitutto con le istituzioni che ci hanno permesso di accedere a convenzioni per l’acquisto diretto di abbonamenti annuali, a cui abbiamo aggiunto un nostro contributo. Abbiamo fatto nascere una community di bikers e registrato un certo successo anche con il Carpooling. Infine abbiamo istituito un Mobility Point aziendale, dove tutti i colleghi e i nostri visitatori possono rivolgersi per valutare e soddisfare la loro domanda di mobilità.

Quali miglioramenti avete accertato a fronte delle azioni messe in campo?
A oggi le politiche di ST sulla mobilità fanno risparmiare nel sito di Agrate Brianza  6,18 tonnellate di CO₂ ogni giorno. Senza contare il taglio drastico dei costi di gestione dei parcheggi e il mancato consumo di territorio. Più di 1.000 persone quotidianamente nella stessa sede scelgono di non utilizzare l’auto per raggiungere il posto di lavoro. A queste vanno aggiunti 160 equipaggi di carpooling, circa 340 persone, e 190 ciclisti oltre a qualche appassionato che al lavoro ci viene di corsa. Il sostegno alle politiche di Mobility Management ha fatto in modo che l’utilizzo del veicolo privato sia sceso del 27%, mentre il trasporto collettivo compie un balzo di +20% e il carpooling con +8% si dimostra una modalità apprezzata. L’utilizzo della bicicletta è stabile a un 4% della popolazione che lavora ad Agrate Brianza.

Quante persone sono impiegate in questa funzione e a quale area fa capo?
Attualmente il mio team è composto da 2 persone che si occupano di quasi 5.300 colleghi. Dipendiamo direttamente dal top management: una linea diretta necessaria per la sensibilità del servizio che offriamo ai colleghi.

Ci sono state ricadute positive tra i dipendenti?
Posso dire che le ricadute sull’intera catena produttiva sono positive e molto interessanti. Noi operiamo su turni lavorativi sulle 24 ore e sapere di aver a disposizione una navetta aziendale che in qualsiasi condizione atmosferica ti accompagni o ti riporti a casa, abbatte lo stress e i costi di trasporto, accrescendo la sicurezza. I risultati sono molto interessanti anche dal punto di vista del senso di appartenenza aziendale che in questi anni è aumentato parecchio.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui