Coop ha iniziato a seguire il tema del nuovo coronavirus (Covid-19) già dai primi di gennaio, tenendo monitorate tutte le notizie che arrivavano dalla Cina. A febbraio è stato attivato un comitato di emergenza con la presenza delle varie cooperative distribuite sul territorio nazionale, coordinato da Coop Italia e Ancc, per definire ed attuare  nei  i punti vendita, nei magazzini  e nelle sedi, tutte le misure straordinarie necessarie per tutelare la salute di dipendenti e clienti e al contempo  rispettare le diverse disposizioni di legge in continua evoluzione.

Coop si è attivata con il massimo rigore e ha implementato un’intensa attività di studio e monitoraggio sistematico delle fonti scientifiche più autorevoli sia a livello nazionale (come Ministero della salute e Istituto superiore di Sanità) ma anche europeo e mondiale,  nonchè  delle varie normative che si sono susseguite e dell’andamento epidemiologico comunicato sempre dalle fonti ufficiali (come ad esempio Ecdc europea, Protezione civile italiana). Obiettivo principale è di essere aggiornati in tempo reale, o quasi, su tutte le informazioni disponibili  e sulla loro affidabilità, conoscere le diverse posizioni dei massimi riferimenti scientifici sulle varie tematiche che avanzano  continuamente (principi attivi per la sanificazione, mascherine,   tecniche analitiche e tanto altro). Fin da subito sono state messe in atto una serie di attività operative con particolare attenzione all’ igienico sanitario ma non solo, per una corretta gestione dell’emergenza, anche implementando e rafforzando tutte le preesistenti procedure e operatività.

In primis tutto il personale è stato adeguatamente informato sulle corrette prassi e comportamenti da adottare  partendo dal mantenimento della distanza di sicurezza, la pulizia delle mani, con acqua e sapone o in assenza con soluzioni idroalcoliche, ma più in generale su tutte le altre misure previste dal ministero della Salute.

Sono stati attivati interventi di sanificazione straordinaria, con prodotti rispettosi delle indicazioni tecnico-scientifiche date  dagli organi di riferimento nazionali e internazionali,  in tutti i punti vendita, nelle sedi e magazzini, intensificando gli interventi di pulizia soprattutto di aree, attrezzature e superfici comuni (ad esempio carrelli, cestini, casse, bilance, dispositivi salvatempo vengono igienizzati con maggiore frequenza, ma questi sono soltanto alcuni esempi).

Anche in tutti i magazzini sono state definite ed attuate le buone prassi, atte a ridurre il rischio di trasmissione Covid-19, sia verso l’interno che verso i trasportatori. In varie postazioni nei punti vendita sono stati predisposti flaconi contenenti soluzione idroalcolica a disposizione dei clienti  per disinfettarsi le mani in assenza di acqua e sapone.

Sono stati individuate le migliori  soluzioni per organizzare gli spazi, limitare tempi di esecuzione della spesa e attuare il diradamento delle persone. Sono stati posizionati apposite segnaletiche, totem e cartelli che elencano le regole indicate dal governo e dal ministero della Salute, con particolare attenzione al mantenimento della distanza di sicurezza prevista soprattutto nei punti di potenziale maggiore affollamento (come ad esempio casse , banchi assistiti, ecc) .

Inoltre in particolare in tutte le casse (e dove possibile nei punti di ascolto e nei corner salute) sono stati montati in tempi record, a marzo 2020, barriere in plexiglass come protezione.

ph. Melissa Iannace

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui