#ambientefuturo è il titolo della campagna Coop per la scuola 2019 che verrà lanciata dal 9 settembre (e durerà per 12 settimane). Una attività che, partendo dalle offerte nei punti vendita, si incrocerà poi con le storiche proposte educative rivolte alle scuole riunite nel progetto Saperecoop 2019-2020, con nuovi contenuti nell’area tematica Ambiente e Sostenibilità.

L’idea riassume così due tratti essenziali dell’agire di Coop: l’attenzione all’ambiente e allo sviluppo sostenibile in ottica di economia circolare e il dialogo con la scuola e le future generazioni avviato nel 1980 con il progetto di educazione al consumo e alla cittadinanza consapevole.

Per quanto riguarda #ambientefuturo, ad avvio dell’anno scolastico e in forma totalmente gratuita, gli insegnanti avranno a disposizione un’offerta molto ampia di proposte per lavorare con bambini e ragazzi  sull’importanza di prendersi cura del mondo che ci circonda sviluppando l’interesse, il rispetto e il senso di responsabilità attiva nei confronti dell’ambiente.

Nello specifico, in un’area dedicata del sito www.coopperlascuola.it (con illustrazioni di Makkox) troveranno uno scaffale di risorse educative (schede per fare e per pensare, giochi, library multimediale) per lavorare in autonomia.

Il sito www.saperecoop.it (con illustrazioni di Stefano Buonamico) dà invece accesso allo storico progetto culturale che Coop mette a disposizione degli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado e al suo “kit di risorse” che comprende percorsi e strumenti di apprendimento studiati per sviluppare il pensiero critico e stimolare il consumo consapevole e la cittadinanza attiva. La direzione di questo impegno quarantennale di Coop con la scuola (1980-2020) accanto a studenti di ogni età, insegnanti e comunità, è oggi di particolare attualità.

Oltre ad essere all’attenzione del mondo, grazie all’Agenda 2030 Onu per lo Sviluppo Sostenibile, si sviluppa in coerenza con le Indicazioni nazionali e nuovi scenari per il curricolo del Ministero per l’istruzione e l’università. L’educazione, infatti, è il vero motore dello sviluppo ed è uno degli strumenti per raggiungere i 17 obiettivi definiti nell’Agenda perché è in grado di innescare un cambiamento positivo nella vita del singolo individuo, della sua comunità e più in generale del mondo.

In particolare, la guida Saperecoop 2019-2020 si arricchisce del percorso #ambientefuturo Lo spazio intorno a noi, progettato per esplorare la relazione reciproca e dialettica tra persone, oggetti e ambiente, dove l’ambiente non è solo quello naturale ma anche quello antropico che l’uomo contribuisce a modificare. È il luogo che si abita e che educa. E tra i luoghi (e non luoghi) educativi, vi è il supermercato sempre più spazio di conoscenza e confronto tra stili di vita, luogo di incontri intergenerazionali, di scambio e di socializzazione.

Coop è accanto alla scuola per offrire strumenti e competenze, in una realtà più complessa delle discipline, per un gioco di squadra nel formare teste ben fatte, come esorta il presidente di Indire Giovanni Biondi. Mettiamo al centro il cambiamento come oggetto del sapere per formare le nuove generazioni a cambiarlo il mondo, non a manutenerlo. Il futuro è nelle nostre scelte quotidiane, ci ricorda il professor Leonardo Becchetti e la scuola è ambiente e futuro. E solo una scuola viva e vivace può essere anche una scuola di vita, afferma Federico Taddia.

È con l’invito ad approfondire le riflessioni che queste autorevoli firme hanno arricchito la guida, buon anno scolastico!

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *