Se siete sensibili ai problemi dell’ambiente e del cambiamento climatico, e volete un mondo più sostenibile, allora vi invitiamo a giocare con noi. Quelli citati sono temi dei quali ci occupiamo spesso. Proprio per questo abbiamo pensato di fare un passo avanti, provando a fare qualcosa insieme. Farlo in modo divertente e simpatico, aggiungendoci come stimolo la possibilità di vincere dei premi. In palio ci sono infatti 15 bici elettriche e 30 city bike.

Vediamo come funziona il nostro concorso “Go green”.
Per partecipare basta andare sul sito cliccando qui dal 1° giugno al 31 agosto.
Per partecipare all’estrazione finale dei premi (oltre agli adempimenti formali legati alle autorizzazioni legate alla privacy) basta sottoscrivere il nostro decalogo con cui vi impegnate a sostenere nella vita di tutti i giorni alcuni buoni principi.

Se volete guadagnare fino a ulteriori 10 gettoni di partecipazione basterà rispondere ad alcune semplici domande legate ai contenuti del già citato sondaggio. Per ogni risposta corretta si acquisisce una possibilità in più di partecipare all’estrazione dei premi. I risultati del sondaggio, oltre che sulla rivista cartacea, saranno ovviamente disponibili anche sul nostro sito e dunque, se anche qualcuno dovesse distrarsi, c’è sempre la possibilità di recuperare le informazioni necessarie.

L’estrazione finale dei premi avverrà entro il 15 settembre e l’elenco dei vincitori verrà pubblicato sulla rivista di ottobre.

28 Commenti

  1. trovo molto bella questa iniziativa, vivo in Valle d’Aosta come sistemi di servizio pubblico di trasporto non è che siamo ben serviti, riesco comunque ad essere ecologico facendo per il lavoro solo 3 km in macchina poi 40 km in treno ed i restanti in bici o a piedi, sono anni che uso solo bottiglie di vetro e prendo l’acqua direttamente dalla sorgente. La plastica cerco di comprarne il meno possibile, anche se su questo devo dire che a monte dovrebbe risolversi il problema e e spero che con le nuove politiche europee si vada in questa direzione.

  2. Salve, una volta inseriti i dati è risposto al quiz, e ricevuta di conseguenza la mail che dice con quanti gettoni si può partecipare, cosa dobbiamo fare? Grazie!

    • RISPONDE LA REDAZIONE
      Inserito da Redazione il 25 giugno, 2019 at 1:15 pm — Rispondi

      In realtà hai già partecipato, devi solo aspettare il sorteggio! Buona fortuna! 🤞🏻

  3. Vivo in una cittadina dove le auto sono una presenza arrogante, io da anni vado al lavoro in bici o a piedi facendo 5 km minimo tutti i giorni ma rischio la pelle per la distrazione dei troppi che utilizzano il cellulare alla guida. In casa la differenziata si fa da sempre ed ho di mia iniziativa messo delle cassette condominiali dove i miei vicini mettono pile e lampadine usate che portiamo in discarica quando sono piene… Il prossimo passo sarà non usare acqua delle bottiglie di plastica ma non è semplice perché l’acqua del rubinetto esce perfetta dall’acquedotto ma le tubature che arrivano nelle case sono terribili! La quotidianità è fatta di piccoli gesti che moltiplicati possono fare grandi cambiamenti…

    • RISPONDE LA REDAZIONE
      Inserito da Redazione il 21 giugno, 2019 at 12:10 pm — Rispondi

      Ciao Monica, ti ringraziamo per la testimonianza. Hai capito perfettamente lo spirito del nostro concorso!

  4. E’ una iniziativa bella ed utile. La natura è un dono che abbiamo ricevuto, dobbiamo preservarlo per le generazioni future. In casa nostra già da molti anni si pratica la raccolta differenziata,usiamo borse di tela quando facciamo la spesa, usiamo la macchina solo in casi eccezionali,e cerchiamo d’insegnare ai nostri nipoti le regole per rispettare la natura.A parer mio sarebbe molto importante che la scuola dedicasse qualche ora a questo argomento

    • RISPONDE LA REDAZIONE
      Inserito da Redazione il 21 giugno, 2019 at 12:13 pm — Rispondi

      Ciao Alfonso, tutti dovremmo prendere esempio dalla vostra famiglia. Grazie!

  5. dobbiamo fare tutti i più ad iniziare dalla raccolta dei rifiuti

    • RISPONDE LA REDAZIONE
      Inserito da Redazione il 19 giugno, 2019 at 12:47 pm — Rispondi

      Vero, Marta!

  6. Se solo pensassimo al futuro dei nostri figli ci comporteremo in modo più responsabile nei confronti dell ‘ ambiente Laura

  7. si è vero “bisogna che tutti cambino atteggiamento” cominciamo a casa notra….noi a casa abbiamo messo i pannelli fotovoltaici e ci produciamo la corrente quando abbiamo cambiato la macchina l’abbiamo scelta ibrida coltiviamo sena concimi chimici e togliamo lerba con le mani ….e piu’ faticoso ma si fa ..tutto x lasciare un mondo ancora in buono stato ai figli che verranno…….

    • RISPONDE LA REDAZIONE
      Inserito da Redazione il 19 giugno, 2019 at 12:44 pm — Rispondi

      Ciao Rita, complimenti!

  8. Da tempo do il mio contributo per danneggiare meno l’ambiente, anche se mi sembra di essere una goccia, ma penso che tante gocce fanno un mare. Quello che mi indigna sono i potenti che nel nome del profitto non hanno orecchie e occhi quindi depredare per avere più e più potere, dimentichi che ogni essere è di passaggio su questo Pianeta e il dovere di ogni umano è quello di lasciare alle generazioni future così come lo hai trovato se non meglio, ma peggiora sempre più per le nostre aumentate cattive abitudini. Mi trovo d’accordo con questa iniziativa e ben vengano sempre aumentare se si può e farci promotori di tanta educazione ecologica e non come quelli che dicono”armiamoci e partite” mettiamoci consapevolezza e intelligenza.

    • RISPONDE LA REDAZIONE
      Inserito da Redazione il 19 giugno, 2019 at 12:45 pm — Rispondi

      Grazie Giacomo! Siamo completamente d’accordo con te…

  9. Ho partecipato sperando nella vincita….ma per salvare la nostra terra credo sia tardi, ogni governo del mondo non ha l ambiente nelle priorità, continuiamo ad inquinare tutti i giorni e i pochi che se ne interessano sono una goccia nell oceano.
    Basta guardare come sono messe le banchine e i fossi delle nostre strade…colmi di sacchetti di plastica pieni di rifiuti che la gente ignorante getta e abbandona forse credendo che qualcuno li raccolta, ma cosi non è! Gli enti sono estranei a questo problema, si scaricano a vicenda la responsabilità.
    Una soluzione forse è insegnare ai bambini se i loro genitori non lo fanno come rispettare la nostra Madre Terra!!

    • RISPONDE LA REDAZIONE
      Inserito da Redazione il 19 giugno, 2019 at 3:29 pm — Rispondi

      Ciao Davide, in effetti troppo spesso dimentichiamo la responsabilità individuale e tendiamo sempre a dare la colpa agli altri. Intanto noi stiamo fermi. Speriamo che non sia troppo tardi per salvare il pianeta; in ogni caso dobbiamo impegnarci al meglio per fare la nostra parte.

  10. Bellissima iniziativa. Faccio parte delle persone che stanno modificando il proprio comportamento per il bene dell’ambiente e lo insegno anche ai miei bambini .
    Credo che un aiuto dovrebbe venire anche dalle industrie nel ridurre al massimo gli imballaggi di plastica e trovare qualcosa di alternativo e salutare per il nostro pianeta!

  11. Se il mondo non prende consapevolezza di quello che abbiamo fatto alla terra, non avremo scampo. La natura è un dono tocca a noi proteggerlo. Da sempre sto con la natura, il riciclo, antispreco, consumo frutta e verdura km 0, abbiamo un orto solidale e insegnamo ai bimbi ad amare la natura. Grazie per questa iniziativa, cercate per favore nel ridurre imballaggi

    • RISPONDE LA REDAZIONE
      Inserito da Redazione il 13 giugno, 2019 at 4:40 pm — Rispondi

      Ciao Anna, grazie per questa tua testimonianza

  12. Se tu ami, l’ambiente ti ama 💝

  13. Ottima iniziativa. Mi auguro un sensibile aumento delle piste ciclabili.

  14. amare l’ambiente.

  15. curare il pianeta

  16. curare il nostro mondo

  17. buona iniziativa per farcii capire il valore verso tutto l’ambiente

    • RISPONDE LA REDAZIONE
      Inserito da Redazione il 12 giugno, 2019 at 11:03 am — Rispondi

      Grazie Battista!

  18. Ho partecipato con entusiasmo al concorso : Gioca & Vinci per l’Ambiente … bellissima iniziativa!
    Vi propongo prossimamente una campagna per ridurre e/o rendere più semplice la raccolta differenziata degli imballaggi, eliminando quelli misti che inevitabilmente vanno smaltiti in discariche o negli inceneritori.
    GRAZIE

  19. bisogna che tutti cambino atteggiamento verso l’ambiente cambiando le proprie deleterie abitudini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *