Mal_di_testa.jpgSoffrite spesso di prolungate emicranie, magari anche resistenti ai farmaci? Una possibile strada da percorrere può essere quella dell’agopuntura. Ce la propone Enrico Montanari, medico esperto in agopuntura, specialista in psicologia clinica. Lo specialista ci ricorda che è sempre consigliabile una visita medica accurata per poter cercare una cura. Ma in casi di emicranie ricorrenti e prolungate, può sicuramente valere la pena di eseguire un ciclo di almeno una decina di sedute che potranno evidentemente dare una prima indicazione sulla riduzione dell’entità del dolore e della frequenza delle crisi. La letteratura internazionale conferma infatti in modo inequivocabile l’efficacia dell’Agopuntura in una elevata e statisticamente significativa percentuale di pazienti affetti da Cefalea (oltre l’80%) con un indice terapeutico superiore a qualsiasi altro trattamento anche farmacologico e, tra l’altro, con una consistente riduzione dei costi sanitari.

Può essere anche necessaria una valutazione del livello di stress che spesso incide fortemente sulla sintomatologia e, nel caso delle donne, sarà opportuno comprendere se vi possa essere anche una corrispondenza con il ciclo mestruale; da indagare anche l’aspetto odontoiatrico che potrebbe essere concausa dello scatenarsi delle crisi. Da non sottovalutare il sovrappeso e l’attività fisica che, praticata regolarmente, può migliorare questa ormai frequentissima patologia.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *