Dal prossimo 1 novembre gli oltre 22.000 celiaci residenti nel Lazio potranno redimere i buoni a cui hanno diritto nella rete dei 110 punti vendita Coop presenti in regione (i supermercati Coop, Incoop, gli Ipercoop e l’altra insegna ad essa collegata come Doc Roma) . E’ il primo marchio della grande distribuzione a offrire nel Lazio questa possibilità in virtù della presenza di una intera linea di prodotti a marchio senza glutine (la linea Bene.sì) inclusi nel registro del Ministero della Salute e nel Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia. Si tratta di una autorizzazione che va in continuità con quanto già succede in molte altre regioni italiane dove Coop opera e dove ha già attivato percorsi analoghi di redenzione dei buoni di cui hanno diritto le persone intolleranti al glutine. “La Regione Lazio è una delle ultime regioni in Italia che ha approvato l’ampliamento della redenzione dei buoni in esercizi diversi dalle farmacie allargando le possibilità di scelta offerte alle persone che necessitano di una alimentazione senza glutine –spiega Massimo Pelosi, relazioni istituzionali Coop nel Lazio- Coop sta già operando in tal senso nella maggior parte delle regioni italiane, forte dell’essere stata nel 2005 antesignana su questa specifica esigenza alimentare. Il vantaggio per il consumatore è pari a un 30% in meno sul prezzo dei prodotti senza glutine rispetto ai prodotti leader di riferimento”. Infatti la linea Bene.sì, a marchio Coop, include anche 35 prodotti, dalla pasta ai biscotti dai crackers alle fette biscottate senza glutine; questi rappresentano circa il 17% delle vendite complessive dell’intera linea con un trend positivo pari a circa +6% a dimostrazione anche dell’importanza che questa opzione riveste per i consumatori interessati.

“La notizia che anche nel Lazio i celiaci potranno usufruire dei buoni digitali rappresenta una gran bella vittoria, specialmente durante un anno difficile, come quello che stiamo vivendo. Grazie ai buoni digitali è così possibile estendere la loro redenzione a un circuito più ampio rispetto a quello delle farmacie- commenta Angelo Mocci, Presidente Associazione Italiana Celiachia del Lazio- Se siamo riusciti a ottenere un risultato come questo è anche grazie al sostegno di molti celiaci, che con dedizione, hanno continuato a partecipare alle battaglie promosse per la difesa dei nostri diritti”.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Informativa breve

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR) e del D. Lgs. 30.06.2003, n. 196, così come modificato ed integrato dal D. Lgs. 10.08.2018, n. 101 (c.d. Codice Privacy)

Editrice Consumatori Società Cooperativa tratta i dati personali (nominativo e indirizzo e-mail) da Lei forniti esclusivamente per pubblicare sul sito web il commento all’articolo selezionato (e il Suo nominativo sarà visibile a tutti i visitatori del sito web che leggano il commento), nonché per informarLa su eventuali aggiornamenti al commento pubblicato (risposta al suo commento da parte della redazione o di un altro visitatore della pagina, etc.).

I dati personali saranno utilizzati con strumenti informatici e telematici e saranno conservati per il tempo necessario a perseguire le finalità sopra indicate, nonché per adempiere agli obblighi di legge imposti per le medesime finalità.

La base giuridica di tale trattamento è da rinvenirsi nella Sua volontà di esplicitare pubblicamente le proprie opinioni.

Il Titolare del trattamento è Editrice Consumatori Società Cooperativa, 40127 Bologna (BO), viale Aldo Moro, 16, indirizzo e-mail: privacy@consumatori.coop.it

I dati personali saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori di Editrice Consumatori Società Cooperativa, da altri soggetti espressamente nominati come Responsabili del trattamento o, comunque, legittimati ad accedervi in forza di disposizioni di legge, regolamenti, normative comunitarie, all’autorità giudiziaria.

Lei ha il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. GDPR). Apposite istanze possono essere presentate contattando il titolare del trattamento e/o il Responsabile per la protezione dei dati personali ai recapiti quivi indicati.

Qualora Lei ritenga che il trattamento dei dati avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77, GDPR), o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79, GDPR).

Per visualizzare l’informativa estesa sul trattamento dei dati personali relativa al sito web www.consumatori.e-coop.it clicca qui