Un Natale tra libri che sanno di casa

Dicembre è Natale e il Natale parla di ‘casa’. Quella nella quale si vive e quella alla quale magari si ritorna in occasione delle feste per raggiungere la famiglia lontana. Il piccolo Gesù, per tradizione nato la notte del 24 dicembre ha come sua prima casa un’umile stalla a Nazareth. …

Avercela con Greta, ma perchè?

Bisogna starci attenti, a come si invecchia, e non intendo, banalmente, riferirmi alla cura della propria salute, fisica e morale, che diventa, da una certa età in avanti, un’ossessione, una specie di religione e di fede forse, nella possibilità di divenire immortali. Non è questo il punto dell’invecchiare bene, o …

Prendersi la responsabilità

«Te la prendi te la responsabilità» (cit. Vasco Rossi, L’uomo più semplice) Il tema della responsabilità è vastissimo e si applica a qualunque ambito dell’esistenza e dell’esistente. È una delle parole chiave più spesso utilizzata per richiamare all’attenzione, e all’assunzione, appunto, delle proprie responsabilità i soggetti, siano essi adulti o …

Un’estate di non lettura

Ora che le vacanze estive sono finite e ci si appresta a ricominciare l’anno lavorativo, o scolastico, posso confessarlo: non ho letto quanto avrei dovuto. L’estate, al contrario di quello che ci inducono o ci induciamo a credere non è affatto il miglior momento dell’anno per leggere. Le famigerate “letture …

Elogio del fantastico

“La logica vi porterà da A a B. L’immaginazione vi porterà dappertutto.” Albert Einstein “…Si vorrebbe fare l’impossibile per aiutare le creature a fiorire.” Anna Maria Ortese, Il signor Lin Quest’estate mi è stato chiesto di scegliere un racconto da leggere a una platea di ragazze e ragazzi durante un festival letterario, …

Manduria, i giovani e la banalità del male

Se non hai a che fare quotidianamente con figli in età scolare – elementari e/o superiori – può benissimo essere che tu non te ne accorga mai, se non quando eventi particolarmente incresciosi o addirittura efferati raggiungono l’onore – l’orrore –  delle cronache e allora il tema ti viene sbattuto …

Saper usare le parole, anche dialettali

Uno dei miei rimpianti – forse sarebbe meglio dire ‘crucci’, non essendo qualcosa che avrei potuto fare o avere neppure impegnandomi molto – è l’essere nata e cresciuta in una famiglia orfana di dialetti. I miei nonni provenivano tutti da diverse parti d’Italia – c’è in me dell’emiliano, del veneto, …

Morire di eroina

Non accettare caramelle dagli sconosciuti! è stato il mantra dell’infanzia dei bambini dalla seconda metà degli anni ‘70 in poi, quando la questione “eroina” divenne un’emergenza nazionale. Era una leggenda, quella delle caramelle drogate? Una leggenda, quella degli infidi sconosciuti – che io continuo a immaginare come uomini bassi in …

L’importanza dell’educazione musicale

La musica crea uno spiraglio nel cielo, diceva il poeta francese Charles Baudelaire, e in effetti, uno spiraglio nel cielo, esterno o interno, è quello che di solito cerchiamo quando mettiamo un cd, ci sintonizziamo su una stazione radio, indossiamo auricolari andando al lavoro, a correre o facendo i lavori …

Ma qualcosa ancora qui non va…

L’anno vecchio è finito ormai, ma qualcosa ancora qui non va” (Lucio Dalla) Ogni fine anno e inizio d’anno nuovo sono caratterizzate da un ruminio mentale, pubblico e privato: è la rendicontazione del dare e dell’avere, delle speranze tradite dall’anno precedente e quelle da rinnovarsi per l’anno che verrà. Inevitabile …