Libri contro la guerra

soldatini

I bambini giocano alla guerra / È raro che giochino alla pace /perché gli adulti / da sempre fanno la guerra / tu fai “pum” e ridi; il soldato spara e un altro uomo / non ride più. È la guerra. (Bertol Brecht). Le fette di pane s’imburrano dalla parte …

Le scarpe della verità

Persona che usa i social network

“Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe”: questa frase gira in rete attribuita allo scrittore americano Mark Twain, il padre letterario di Tom Sawyer e Huckelberry Finn, e pare invece non sia sua, ma (forse) di Jonathan Swift, …

La felicità spiegata alle margherite

“Non c’è un cammino di felicità, la felicità è il cammino”. (Thich Nhat Hanh ) In un giorno di pieno inverno mi sono seduta per terra, dal suolo saliva un alito di ghiaccio e ho pensato: marzo non arriverà mai più. Nel quadratino di erba gelata che ho inquadrato con …

Le città, tra desideri e paure

città del futuro

Città del futuro: nel cinema della mente si accendono le immagini di film distopici e di fantascienza in cui la natura, trasformata da impatto umano e cambiamenti climatici, sconvolge, brucia, inonda, desertifica o prolifera maligna. Una su tutte: il cielo cupo e piovoso di Blade Runner del regista americano Ridley …

Le due storie racchiuse in ogni dono

Tutti abbiamo atteso il Natale, da bambini, con mille aspettative nel cuore. Avremmo rivisto i parenti lontani, mangiato cose buone, ci sarebbe stato concesso di far tardi e di avere un dito di spumante nell’acqua per brindare come i grandi e soprattutto ci sarebbero stati i regali, i doni! Da …

Le nostre vite senza segreti

Quando ero una bambina affidavo i miei segreti a certi diari con il lucchetto che si trovavano in cartoleria. Ancora si trovano, ma mi domando ormai chi li compri, forse i nonni nostalgici, per regalarli a ragazzine e ragazzini che non li useranno mai, tanto hanno tablet e cellulari. La …

Lo schwa per tuttə

Ormai da anni ho preso l’abitudine, nelle mail collettive, di utilizzare l’asterisco: car* tutt*, esempio tipico di incipit mail. Il problema è che se l’asterisco per iscritto funziona benissimo, non ha però una pronuncia codificata quindi è impossibile utilizzarlo nel parlato. Questa premessa per introdurre uno dei dibattiti più accesi …

L’esperienza del tempo

Credo che pochi, in questo ultimo anno e mezzo, non si siano posti la questione dello scorrere del tempo e di sé stessi dentro quel tempo. Certo che ci abbiamo pensato, forse qualcuno se ne è fatta un’ossessione. Questi mesi, settimane, giornate, ore e noi, siamo cambiati: il nostro tempo …

Saper riconoscere la bellezza

I greci antichi avevano una parola per indicare la bellezza fisica che si unisce a quella morale: Kalokagahtia. Kalòs kai kagathòs ovvero bello e buono, nobile o onesto. Ogni eroe dovrebbe esserlo, ogni rappresentante politico, ogni cittadino. Un dono divino ma anche un valore sociale. Ne ridevamo come sciocchi, al …

Lettera sulla paura

Qualche tempo fa ho postato su Facebook una domanda molto semplice, nella forma, eppure densa e carica per ciascuno di un differente portato esistenziale: un garbuglio di dati e circostanze individuali, personali, familiari, ma anche sociali e collettivi. “Perché avete così tanta paura di morire?”.  Le risposte sono state moltissime: …