Il buonumore inizia a tavola

Durante l’inverno la riduzione delle ore di luce può causare oscillazioni del tono dell’umore. Alcune delle più frequenti sono quelle ansioso-depressive. Esiste una dieta per ottimizzare il nostro tono dell’umore? Troviamo la risposta in una scoperta relativamente recente, nominata anche nell’ultimo articolo di questa rubrica su dieta e studio: l’asse …

Digiuno intermittente, cosa ne pensa la ricerca

orologio nel piatto

In questi anni molta ricerca è stata fatta sul digiuno, che può essere svolto in diversi modi: prolungato quando è maggiore di due giorni, mimato o “mima-digiuno” (di cui abbiamo parlato qualche anno fa, su Consumatori di settembre 2017), oppure intermittente. Qualsiasi forma di restrizione calorica è in grado di …

Qual è la dieta giusta per chi studia?

Una mamma prepara la merenda per la figlia che va a scuola

Lo studio, come altre attività squisitamente intellettuali, è influenzato dalla nostra alimentazione: è evidente dopo un lauto pasto, quando risulta più difficile concentrarsi fino ad avere la sonnolenza post prandiale. Altre volte l’influenza di alcuni nutrienti sulle attività cognitive è meno percepibile. Ad esempio, sappiamo che i grassi del pesce …

Mangiare con gli occhi

food porn

La vista è uno dei sensi più rilevanti nel rapporto che abbiamo con il cibo, sia esso reale, oppure mediato da immagini o video. Attraverso la vista si percepisce la bellezza di un alimento, mentre noi dietologi siamo concentrati sui nutrienti e difficilmente ci siamo posti domande sul ruolo della …

Obesità: mai arrendersi

Quante volte abbiamo sentito parlare di diete miracolose, oppure osservato azioni di marketing che promettono dimagrimenti facili? Molte di queste proposte vengono poi giudicate ingannevoli, come si osserva dalle numerose procedure del Garante della concorrenza riguardanti il mondo della “diet-industry”. L’aspetto più delicato del proporre false speranze è il mancato …

Miele: il primo tra i super-food

Il miele è stato per migliaia di anni l’unico dolcificante disponibile: solo dopo il 1800 è iniziata la produzione industriale di zucchero. Poichè l’apprezzamento per il gusto dolce è innato nell’essere umano, possiamo immaginare che prima della rivoluzione industriale il suo rilievo nella nostra alimentazione fosse maggiore rispetto ad oggi. …

Porzioni “taglia forte” da non sottovalutare

In Italia quasi un bambino su tre è in sovrappeso oppure obeso. Tra i paesi europei è uno dei dati peggiori, il che impone una riflessione: come mai l’Italia, “culla” della dieta mediterranea, diventa ora “culla” dell’obesità infantile? Ciò che mangiamo è evidentemente cambiato. Si pensi al termine flexitariano, oggi …

Se la dieta la trovo nella app

Chi oggi non ha uno smartphone abitualmente con sé? Le potenzialità di raccolta dati e calcolo di questi strumenti sono notevoli e possono essere sfruttate non solo per la comunicazione, ma anche per la nostra salute. Esistono riviste scientifiche dedicate al tema e con una rilevanza notevole, come ad esempio …

Attenzione al cibo spazzatura

“Junk food” significa letteralmente “cibo spazzatura”, ed è un termine che non ha una sua definizione univocamente accettata: descrive alimenti di cui l’essere umano è decisamente goloso, ricchi di energia ma poveri di nutrienti, che dunque contribuiscono a quell’eccesso di calorie che rende sovrappeso e obesità così diffusi. Il junk …

La dieta ai tempi del coronavirus

La seconda ondata pandemica è in atto: è dunque possibile fare riflessioni su quanto avvenuto durante la prima ondata per cercare di migliorare i comportamenti, anche quello alimentare. Abbiamo avuto modo di descrivere l’importanza della dieta per il sistema immunitario, ma si aggiunge un dettaglio scoperto attraverso le ricerche del …