Per un’economia al servizio dell’uomo

Ripartire dopo il coronavirus, ma come? Come prima, più di prima, è la visione più banale e probabilmente più rischiosa. La tentazione di ripianare i danni economici con gli stessi strumenti antecedenti lo stop forzato è forte. Basta premere ancor più sull’acceleratore della crescita per compensare le perdite, tanto più …

Salvare le foreste  è fondamentale

Gli alberi salveranno il clima e noi? In parte, ma non ce la faranno da soli. Questo in sintesi il messaggio rispetto alle mille iniziative di piantumazione che sono sicuramente utili ma non devono diventare un alibi per non impegnarsi in altri settori. Gli alberi hanno prima di tutto importanti …

Assisi non sia un altro appello nel vuoto

Il 24 gennaio scorso è stato presentato il Manifesto di Assisi “per un’economia a misura d’uomo, contro la crisi climatica”. Promosso dalla Fondazione Symbola, è un breve testo con obiettivi tutti condivisibili, ma molto generali. Chiede di affrontare con coraggio la sfida ambientale, che per la sua enorme portata richiede …

Emergenza clima, serve fare molto di più

Ogni giorno escono nuovi rapporti autorevoli sull’emergenza climatica e ambientale, fondamentalmente ignorati dalla società e dalla politica. Per chi è addetto ai lavori, sempre più si percepisce lo scollamento tra il livello di allarme crescente da parte della comunità scientifica e la relativa indifferenza, per non dire avversione ad ogni …

Sovrappopolazione, ecco cosa si può fare

Un lettore mi scrive sottolineando come sia inutile parlare di problemi ambientali senza affrontare il tema della sovrappopolazione. Rispondo che ha ragione e purtroppo si fa fatica a far passare questa riflessione nell’opinione pubblica, trattandosi di un tema scomodo, permeato di implicazioni ideologiche, religiose e antropologiche. Eppure già il reverendo …

I giganti del clima e il fango di chi nega

Un manichino con le trecce di Greta Thunberg è stato impiccato a un cavalcavia di Roma a inizio ottobre. Ogniqualvolta la questione climatica appare in prima pagina, il negazionismo climatico – corrente di opinione che si ostina a ostacolare la transizione alle energie rinnovabili e a una maggior sobrietà di …

Un’estate bollente e l’urgenza di agire

Ritorno sul tema clima perché l’estate 2019, dopo l’ondata di caldo estremo in Francia a fine giugno, con termometro a 46 gradi, ha mostrato nuove impressionanti anomalie. Intorno al 25 luglio una nuova canicola ha colpito l’Europa: mai si erano misurati 42,6 °C a Parigi e nuovi record nazionali sono …

Il clima cambia ma c’è chi nega l’evidenza

Il giugno 2019 è stato il più caldo di oltre un secolo sia nel mondo sia in Europa, con i 46 gradi registrati in Provenza il giorno 28, record assoluto della storia meteorologica francese. A luglio altri record di temperatura si sono registrati a Parigi e in altre città del …

Perchè i giovani non votano verde

Dopo lo sciopero per il clima del 15 marzo scorso nel quale decine di migliaia di giovani italiani sono scesi in piazza per chiedere più attenzione ai temi ambientali, mi è stato più volte chiesto da parte loro quale sarebbe dovuto essere il passo successivo per essere efficaci. Ho suggerito …

Sull’ambiente passi avanti, ma serve un salto di qualità

Cresce la preoccupazione ambientale dei cittadini italiani e la voglia di informarsi sul futuro. Lo dicono i sondaggi, lo rilevo io stesso con la quantità di richieste per lezioni e conferenze che ricevo da associazioni, scuole e aziende. È un fenomeno che lentamente conquista una fetta più ampia della popolazione …