FICO_.jpgSei milioni di visitatori l’anno, 5mila nuovi posti di lavoro e un maxi investimento di almeno 40 milioni per la realizzazione, nel 2015, di quella che viene definita una sorta di maxi-vetrina del gusto e del made in Italy gastronomico, Fico Eataly World, presentata ieri dal creatore del marchio Eataly Oscar Farinetti. Il progetto – cui partecipa anche Coop Adriatica – “offrirà a visitatori – ha detto Farinetti – la ricostruzione delle principali filiere produttive”. Aart director sarà lo chef Massimo Bottura che sta studiando i 100 piatti più famosi d’Italia per proporli ai visitatori.

Fico (che sta per Fabbrica italiana contadina) sorgerà a Bologna presso il Centro agroalimentare (Caab), sull’area dell’attuale mercato ortofrutticolo – che si sposterà su un’area attigua, senza consumare un solo metro cubo di terreno. Secondo Andrea Segrè, presidente di Caab, “Fico è un’idea talmente forte che in pochi mesi ha saputo raccogliere l’adesione di una ventina di investitori privati, a garanzia di un progetto che valorizza anche uno spazio pubblico”.

12 febbraio 2014

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *