Coop festeggia 13 anni. Sono i 12 anni di adesione al “M’illumino di meno”, l’iniziativa promossa da “Caterpillar” prevista per venerdì 23 febbraio. Perfettamente coerente ai temi del risparmio energetico su cui Coop è impegnata, il “silenzio energetico” sarà garantito negli oltre 1100 punti vendita Coop con lo spegnimento simbolico delle luci. Confermata inoltre, come negli anni passati, la possibilità di ascoltare in diretta la trasmissione di Caterpillar direttamente nei punti vendita attraverso RadioCoop.

 

Da tempo, d’altronde Coop ha abbandonato i sistemi di illuminazione tradizionali a favore delle luci a led: sicure perché hanno un’alta affidabilità di lunga durata e robustezza, a basso consumo perché con il loro alto rendimento ed efficienza riducono i consumi di energia elettrica. In totale, nel corso del 2017 Coop ha installato lampade a led in tutti i punti vendita realizzati e ristrutturati durante l’anno, arrivando così a coprire attualmente con questa tecnologia l’illuminazione interna di oltre 500 supermercati, iper e parcheggi. Così facendo il risparmio energetico stimato è di circa 41 milioni di kWh annui, consentendo di evitare l’immissione in atmosfera di oltre 18.000 t di CO2.

 

Gli impianti fotovoltaici allacciati e funzionanti sono adesso 195, con una potenza complessiva di 34.230 kWp, capaci da soli di produrre in un giorno d’inverno, come il 23 febbraio, il quantitativo di energia elettrica necessario per illuminare tutta la rete vendita Coop per un’ora e 47 minuti.

A partire dal 2012, le cooperative insieme ad INRES (il consorzio nazionale di progettazione delle strutture di vendita Coop) hanno inoltre avviato il “Progetto Energia”, uno specifico programma che ha l’obiettivo di ridurre i consumi energetici dei punti vendita della rete Coop. L’obiettivo è di coinvolgere il più alto numero possibile di punti vendita, riducendo complessivamente il consumo di energia di almeno il 10%. Finora sono stati coinvolti oltre 350 punti vendita; il servizio, dal suo inizio, ha permesso un risparmio che ha superato i 150.000.000 kWhe.

Ma c’è di più. Quest’anno a Empoli dove è in atto la campagna di crowfunding “Abbraccia Empoli” lanciata da Unicoop Firenze per contribuire al progetto di restauro della Fontana dei Leoni, monumento simbolo della città. Obiettivo della campagna è non solo la raccolta fondi ma anche il coinvolgimento di tutta la popolazione e dei più giovani perché un bene comune di un importante luogo pubblico torni al centro dell’azione collettiva. Come già successo ad esempio con il Battistero di Firenze nel 2015 quando si radunarono in piazza oltre 1000 persone e, grazie al contributo di 15.000 cittadini, furono raccolti nella campagna di contribuzione per il restauro oltre 250.000 euro, la cifra più alta mai raccolta per un progetto di crowdfunding. Passeggiata simbolica di sensibilizzazione per contribuire con il cuore ma andando a piedi. Mentre a Bologna Coop Alleanza 3.0 organizza passeggiate a piedi a partire dall’erbario presente nel supermercato Coop di Piazza Martiri e giochi per calcolare camminando la propria impronta ecologica. Gaming ecologico utilizzando un tappeto colorato di 3 metri negli Ipercoop siciliani; qui l’obiettivo è fare un percorso a tappe per “raggiungere la luna”.

 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *